Napoli: ventottenne uccide la madre

15/06/2013

Altre donne uccise anche oggi. Le notizie riguardano due casi: uno a Scampia  a Napoli e l'altro  in provincia di Ragusa a Vittoria.
Non sappiamo cos'altro accomuni le due uccisioni se non il fatto che in entrambi i casi la vittima era una donna di  mezza età, sulla cinquantina.
Malgrado l'avanzare dell'età dovrebbe tutelare una donna da quelli che vengono considerati i cosiddetti moventi "passionali" maschili, queste storie insegnano che di "passionale" questi episodi hanno solo il narcisismo di un uomo che ha bisogno di sentirsi "padrone" e dominante rispetto a persone dell'altro sesso, a prescindere dall'età ed anche dalla passione.
A Scampia è stata uccisa a mani nude, massacrata di botte circa alle quattro di questa mattina, Anna Fiume 52 anni: per l'assassinio è stato fermato il figlio della donna, Ciro Ciccarelli, 28 anni, tossicodipendente con precedenti per lesioni.
Nella provincia di Ragusa, la donna, Giovanna Nobile, 53 anni è stata uccisa sul luogo di lavoro: una scuola elementare dove lavorava come insegnante di religione. L'assassino è un bidello sessantanovenne e prossimo alla pensione, Salvatore Lo Presti, che lavorava nello stesso Istituto. Il bidello ha esploso contro di lei 5 colpi di pistola, di cui 4 sono andati a segno. La donna è morta poco dopo in ospedale, dove i medici hanno inutilmente tentato l'intervento.
Per questi casi sono ancora in corso le indagini mirate a chiarire le circostanze, i moventi e l'esatta dinamica dei fatti.




OkNotizie

Commenti

Post popolari in questo blog

Le sette (vere) poesie più brevi al mondo

Ci sedemmo dalla parte del torto, visto che tutti gli altri posti erano occupati

Esiste la cattiveria? Cosa significa essere cattivi? Come accade e come difendersi?

La teoria dell'idiozia maschile: evidenze scientifiche

Il bambino epilettico a scuola