Disturbo reattivo dell'attaccamento

Il disturbo reattivo dell'attaccamento è una categoria nosologica contemplata nel DSM IV ma nella quale credo che sia estremamente difficile imbattersi: a parte la sua rarità, è anche una diagnosi che difficilmente si osa formulare. Per sua definizione infatti il disturbo è associato ad "un accudimento grossolanamente patologico" vale a dire una grave carenza o distorsione nell'ambito della relazione di cura vissuta dal bimbo: questo può verificarsi per confusione e continuo avvicendamento delle figure che si prendono cura del bimbo, ma anche per scarsa sintonia o sensibilità ai bisogni fondamentali del bambino, intendendosi con questo la trascuratezza e/o l'inadeguatezza nel soddisfacimento di bisogni fisici basilari, ma anche l'incapacità di accoglienza affettiva del bimbo,  di rassicurazione rispetto alle sue esigenze emotive vitali e di considerazione e comunicazione. Per definizione il disturbo esordisce nei primi cinque anni di vita.

Questi bimbi dimostrano una rilevante alterazione delle capacità sociali non giustificabile da altre patologie: si tratta di bambini con livello di sviluppo globale adeguato, ma che manifestano un disturbo del comportamento sociale  di tipo  inibito o all'opposto disinibito.
Nel caso di inibizione i piccoli non sviluppano una adeguata capacità di iniziativa sociale, né sono capaci di reagire adeguatamente se stimolati  alla interazione da altri: il bimbo può mostrarsi diffidente ed evitante.
Viceversa nel tipo disinibito il bambino si dimostra espansivo con tutti indiscriminatamente, senza alcuna capacità di distinguere e selezionare le figure di riferimento conosciute e pertanto senza riuscire a strutturare un legame affettivo valido con le singole persone.
Non tutti i bimbi trascurati o maltrattati sviluppano il disturbo: alcuni in qualche modo riescono a stabilire dei legami. Un disturbo di questo genere se preso in tempo è suscettibile di remissione, diversamente tende a strutturarsi stabilmente: va distinto dalle diverse forme di ritardo dello sviluppo e dai disturbi pervasivi dello sviluppo.


Commenti

Post popolari in questo blog

Le sette (vere) poesie più brevi al mondo

Dalla parte dei bambini

L'altalena (poesia)

Esiste la cattiveria? Cosa significa essere cattivi? Come accade e come difendersi?

Chi pecora si fa, il lupo se la mangia