Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Maggio, 2014

L'arte di vincere e la paura di perdere

Nella vita, in ogni aspetto di essa esiste la competizione: non si tratta di qualcosa di negativo in sé perché anzi può rappresentare uno stimolo per ciascuno di noi a migliorare qualcosa di se stesso. Molto dipende naturalmente da come la competizione viene vissuta ed agita. Prima di tutto dobbiamo cercare di capire di cosa si tratta e del perché essa rappresenti di fatto un aspetto ineliminabile da qualsivoglia relazione sociale, ivi incluse (anzi in prima linea) quelle profonde e connotate fortemente dalle componenti di solidarietà e patti impliciti o espliciti di mutuo soccorso.
La competizione esiste tra fratelli, familiari, coniugi anche innamoratissimi e naturalmente in ogni ambiente di lavoro o gruppo aggregatosi per la condivisione di spazi fisici (vicinato) affinità ideologiche (ideali politici o interessi culturali) obiettivi comuni (gruppi di lavoro ed in parte familiari) ed affettività reciproca.

La filastrocca del primo amore

Chiedo scusa, venia e perdono, ma a volte la tentazione di giocare con le parole è così forte! 
Quella che segue è solo una filastrocca, non pretende d'essere una poesia, ma in fondo forse anche un ricordo commovente: la prima, semplice, giocosa e sorprendente attrazione, roba da banchi di scuola  dei miei tempi ...
Vorrei dedicarla a tutti gli scolari delle classi miste nei primi anni di superiore, quelli il cui unico passato è di essere stati bambini e che non hanno ancora niente altro da ricordare, ma che sentono qualche rimescolamento senza capire bene di che si tratta, per qualche compagno/a ...

Primo amore

Meglio avere un nemico che non avere nessuno

"Amami o odiami, entrambi sono a mio favore: se mi ami sarò sempre nel tuo cuore, se mi odi  sarò sempre nella tua mente" (William Shakespeare).

Meglio essere odiati che ignorati: una verità ben nota a tutti, soprattutto a certi bambini, che sono buonissimi e deliziosi finché giocate con loro, ma capacissimi di tirare giù la casa pur di attirare la vostra attenzione se non gli state dando retta.
Una verità conosciuta in fondo anche da tante persone che, pur di frantumare la cortina di ghiaccio di un isolamento surreale si costruiscono sistemi deliranti anche spiacevoli fatti di nemici e persecutori.

Magari forse non proprio conosciuta, diciamo sul piano della consapevolezza, ma credo nota da tempo agli psicologi. Essere contraddetti è molto meglio di non ricevere risposta, in tutti i casi quando si viene fatti oggetto di attenzione, sia pure negativa, ci si sente presi in considerazione, si riesce ad occupare uno spazio ed a rappresentare una presenza nella mente altrui e que…

Il J'accuse di Antonio Iovine, superboss di camorra pentito

Alcuni giorni fa, il 21 maggio, la stampa ha reso nota l'intenzione di Antonio Iovine, figura di primo piano del clan camorristico dei casalesi, di collaborare con la giustizia ed oggi vengono resi pubblici alcuni stralci delle sue deposizioni. 

Di quanto trasmesso dalla stampa, la scoperta dell'acqua calda sta nella confessione da parte del camorrista del profondo e radicato legame tra la criminalità organizzata e le politiche locali: voti in cambio di appalti in sostanza  e fin qui, senza sottovalutare affatto l'importanza sul piano giuridico della deposizione di un pentito, bisogna rilevare che la cosa è da sempre così smaccata e di dimensioni talmente macroscopiche che poteva non essere proprio indispensabile la deposizione di Iovine per arrivarci.

Rapporto annuale Istat: l'Italia è un paese di vecchi

Oggi l'Istat ha presentato il suo rapporto annuale 2014: la fotografia del paese Italia con tutti i dati demografici, sociali ed economici dello scorso anno in comparazione sia con gli anni precedenti che con le medie europee. In Italia nascono pochi bambini: la media di fecondità per ciascuna donna era di 1,42 figli nel 2012 a fronte di una media UE di 1,58 ma in compenso noi italiani siamo piuttosto longevi con una durata media della vita sempre nel 2012 di 79,6 anni per gli uomini ed 84,4 per le donne, ne risulta un invecchiamento globale della popolazione. A gennaio del 2013 l'indice di invecchiamento per l'Italia è di 151,4 persone di oltre 65 anni per ogni 100 giovani al di sotto dei 15 anni, mentre la media in Europa è di 116,6  praticamente come indice di invecchiamento siamo al secondo posto dopo la Germania che arriva addirittura a 158! 

Uguali, simili e diversi: quando l'integrazione è un percorso di crescita

Sono sincera: sono sempre stata affascinata dai gabbiani bianchi e liberi di librarsi nell'aria.
Io sono capace a camminare, correre e saltare, ma posso volare solo con la mente: l'euforia e la sensazione di freschezza che può dare l'aria che scorre nel cavo delle ascelle, i mulinelli di vento che si avvoltolano tra le dita dei piedi e la nebbia umida che t'avvolge entrando con la pelle nuda nel batuffolo di una nube sono solo cose che posso fantasticare, provare ad occhi chiusi a mandare a ritroso dalla mente ai sensi, ma difficili davvero anche solo da immaginare, perché me ne manca l'esperienza.
Io non so volare e probabilmente avrei paura anche a paracadutarmi, ma capisco chi ne ha la passione: si vede che non sono l'unica tra gli umani che ammira il volo degli uccelli!

Nella specie umana non saper volare non fa nulla, ma c'è anche chi non sa camminare: magari tra milioni di anni se gli uomini esisteranno ancora sulla terra avranno tutti le gambe atrofiz…

Pensiero fossile (poesia)

Come perdersi nel bosco tra le basse nebbie e l'intrico dei rami, accade a volte di non poter decifrare se stessi e di fermarsi del tutto o di compiere azioni prive di senso che non sembrano portare da nessuna parte. 
Cercare un significato allora è come una specie di malattia che genera oracoli invasati capaci di rimescolare tutto e poi defilarsi in punta di piedi, ebbri della loro regale inconsistenza, eppure   cercare sempre infine stanca ...

Pensiero fossile

Versi e versacci della politica

Era ora che le parole dei politici si ingentilissero, chissà!
Magari ne nascerà una nuova moda: fatto sta che dopo una campagna elettorale al vetriolo nel corso della quale alcuni dei leader non si sono risparmiati colpi, accuse ed insulti (condannato è stata quasi una parola pacata, avendo oltretutto il merito di essere anche veritiera in più di un paio di casi) ecco giungere il magico momento della riflessione e della poesia.


Grillo ringrazia e dedica poesie: vorrei pregarvi di non sottovalutare questo momento, perché la gratitudine nasce nello sviluppo affettivo con la "posizione depressiva" (da non confondere con la depressione come patologia, dico!). La posizione depressiva corrisponde ad una prima acquisizione di consapevolezza dei propri limiti: ciò che ottengo non è frutto della mia (caotica) onnipotenza (cosiddetta posizione schizoparanoide) ma dell'intervento di qualcun altro che mi dà (e può anche non dare) ...

L'incipit nella stesura di un post: come cominciare?

Nelle prime quattro o cinque righe di un post (ma anche di un commento o di una storia) di solito ci giochiamo l'attenzione e l'interesse del nostro lettore: cos'è dunque che invoglia la lettura, incuriosisce e fa venir voglia di andare fino in fondo ad un testo completandolo? 
Allora, cari amici (blogger e no) prima di tutto è bene non farci illusioni: sappiate che anche se voi credete di stare offrendo la più preziosa delle gemme che brillano silenziose in fondo al buio vellutato della vostra anima profonda non è detto che troviate per così dire "acquirenti" ovvero lettori.

Domenica a tavola: tagliatelle al ragù (ricetta)

Come forse vi ho già raccontato qualche volta credo che la cucina sia una forma di artigianato che a volte diventa artigianato d'arte ed oltre a questo rappresenta quella parte della mia cultura trasmessami in linea matriarcale diretta dalle donne della mia famiglia, infine, ma non ultimo in ordine di importanza, mangiare è necessario e piacevole in alcuni casi non si può negare che dia le sue soddisfazioni.

D'altro canto è anche vero che a volte uno si stufa di cucinare: benché si tratti di una attività attraverso la quale è possibile liberare la nostra creatività, è pur sempre un lavoro ed anche uno di quelli che vanno ripetuti più volte al giorno, dunque può capitare almeno qualcuna di quelle numerose volte che manchi un ingrediente fondamentale: vale a dire la voglia, eppure ... si deve lo stesso!

Paura di sbagliare, non solo di volare ...

Mi ispiro al titolo del famoso romanzo di Erika Jong, la paura di volare, che la protagonista del romanzo farà analizzare all'uomo che sceglie come amante, uno psicoanalista lainghiano piuttosto libero e trasgressivo.
In effetti  una storia gradevole e per vari aspetti divertente: quella  di una donna le cui scelte di vita fino ad un certo momento restano sempre intrappolate nelle confortevoli  sicurezze che solo la maggioranza silenziosa (ma neanche tanto silenziosa a ben pensare) riesce ad offrire.
Prigioniera delle convenzioni sociali di una borghesia benpensante, piatta e noiosa, ma forte come sempre accade, vive senza soddisfazione  un matrimonio infelice.

La protagonista del romanzo, Isadora Wing, inizia a scoprire i propri spazi di libertà nella poesia (erotica) ed infine libera il proprio istinto decidendo di viversi realmente le passioni immaginate con un uomo che l'attrae. Il marito di Isadora è un analista di scuola freudiana ortodossa, diciamo,  l'amante sarà un…

L'Italia dei furbetti: arrestati una trentina di finti invalidi a Napoli.

Una operazione  delle forze dell'ordine, effettuata questa mattina a Napoli, ha portato all'arresto di 26 persone che fruivano di trattamenti pensionistici per finte invalidità, a conclusione di una inchiesta che ha consentito l'individuazione dei simulatori. 
Una donna con deficit visivo ad esempio era perfettamente in grado di guidare e manovrare con l'auto in spazi ristretti, oltre che di leggere tranquillamente.
Tra gli arrestati vi sono 18 sono donne. 
Le indagini sono state coordinate dalla Procura di Napoli.
L'Inps ha erogato per queste persone pensioni ed arretrati dal 2008!

Sembra una banale notizia di cronaca e non è certo la prima volta che avvengono episodi del genere: sappiamo che i controlli Inps sono divenuti sempre più rigorosi negli ultimi anni e che a volte le persone aventi diritto faticano non poco a vedersi riconosciute le proprie disabilità ed i relativi trattamenti economici.

Istat: da settembre l'economia sommersa entrerà nei conti pubblici

Da settembre 2014 verrà adottata una nuova modalità di computo nella rilevazione dei conti nazionali: si tratta del Sec 2010 che va a sostituire il Sec 1995, lo comunica oggi l'Istat. 
Nell'ambito delle nuove tecniche di rilevazione verranno modificate le collocazioni di alcune voci di spesa ed investimenti ed il sistema di conteggio sarà uniformato nei paesi della UE.


Le spese per la ricerca e lo sviluppo verranno catalogate nella voce "investimenti" e così anche le spese per gli armamenti, per gli scambi con l'estero, invece quando si tratti di prodotti che devono solo essere sottoposti a lavorazione, ma non cambiano proprietario, verranno contabilizzati in una voce specifica che riguarda lo scambio di servizi.

La luce dentro (poesia)

Alcuni dei nostri momenti a volte sono  insidiati dai veleni e, vivendo a lungo, conosciamo cose che ci offendono non tanto e non soltanto per il male che possono arrecarci, ma soprattutto perché incrinano la nostra fiducia nella vita e nella natura dell'uomo. Quella fiducia primitiva sperimentata nel calore del grembo materno, qualcosa che non è un ricordo perché la nostra percezione non era ancora matura per poter formare un ricordo, ma è solo una sensazione di sicurezza e d'amore che per nulla al mondo vorremmo perdere. Una memoria ed una certezza luminosa che non lasceremo cadere e continuiamo a proteggere con tutta la nostra energia vitale.

La luce dentro

OMS: obesità infantile rischio per la salute nella generazione futura

La madre è nutrice per sua natura e spesso è portata a credere che di più è meglio, inoltre le persone e  le popolazioni abituate alla povertà tendono più facilmente ad ingrassare quando vi è una maggiore disponibilità di cibo. Sono 40.000.000 i bambini  obesi di età inferiore ai 5 anni, censiti dall'OMS nel 2012 e si prevede che se non vi sarà una inversione di tendenza si potrà arrivare a 70.000.000 nel 2025, per questo il 15 maggio scorso è stata istituita  una Commissione specifica  che studi il fenomeno e fornisca strumenti e  direttive per arginarlo.

La diffusione dell'obesità è raddoppiata dal 1980 ad oggi: essa viene definita in base ad un parametro che è l'indice di massa corporea calcolato dividendo il peso in Kg per il quadrato dell'altezza in metri (peso/altezza al quadrato) quando questo indice è pari o superiore a 25 siamo già nella fascia del sovrappeso, se è pari o superiore a 30 si parla di obesità vera e propria.

Educazione e manipolazione: il gioco delle differenze.

Educare etimologicamente è un termine di derivazione latina, da ex ducere: la preposizione e ex indica moto da luogo allontanamento e corrisponde all'italiano da.
Duco ( duco ducis, duxi,ductum, ducere, dal Campanini Carboni) è traducibile in condurre, trascinare, portare, trarre a sé. A ben riflettere io terrei in considerazione quel trarre a sé, perché educare non significa solo spiegare e trasmettere contenuti culturali ed informazioni (questo è insegnare) non significa soltanto stimolare ed allenare la mente dell'educando al ragionamento ed alla comprensione (questo è l'aspetto formativo dell'insegnamento) ma significa anche e soprattutto guidare lungo un percorso, persuadere della validità dei principi e dei valori che vengono trasmessi, insomma significa anche orientare una persona plasmandone in una certa misura la mente.

Il tormentone dell'estate: #grilloinvespa

E insomma volere o non volere bisogna parlarne: questa storia del grillo che va dalla vespa ha fatto parlare un bel pò di gente ed ancora se ne dice in giro, sembra anzi che abbia raccolto un mucchio di ascolti, la cifra  mi lascia basita dice: 4.276.000 che sarebbero 4 milioni e duecentosettantaseimila.
Qui ci siamo lasciati prendere dall'euforia:  in Italia siamo 60,92 milioni di abitanti, saranno 4 milioni e rotti gli ascolti,  milione più, milione meno, peccato non sia nelle mie tasche, quello in più dico, ora che ci penso, però pazienza, i milionari vanno in televisione e loro i milioni nelle tasche ce li hanno di sicuro, si!
Ma comunque si deve parlarne: un mio amico ieri ha detto che si sarebbe provvisto di DDT per l'evento tra locuste e pungiglioni, cercavo di spiegare che non lo producono più perché è tossico il DDT e perciò ci tocca tenerci i grilli e pure le vespe, ma Vespa ora oltre al record famoso del microfono ha pure un record di ascolti, il che dimostra che i …

Le mogli dei preti scrivono al papa

Oggi il quotidiano la stampa trasmette  notizia di unalettera indirizzata al papa e firmata da 26 donne che dichiarano di avere una relazione sentimentale con dei sacerdoti e di rappresentare soltanto una voce di molte altre donne che subiscono silenziosamente il tormento di amare un prete con tutto il carico di colpa e vergogna che questo comporta. La lettera intende sollecitare nel capo della chiesa un momento di riflessione e di ripensamento sull'obbligo di celibato imposto ai sacerdoti.
Seguono le cifre delle defezioni, l'abbandono dell'abito per un amore che si vuole rendere degno e non più nascosto agli occhi del mondo: mediamente da 500 a 700 dispense ogni anno.

Chi abbandona il sacerdozio di solito continua ad essere un credente e spesso rimane impegnato in attività di vario genere che gravitano intorno al servizio ecclesiastico: per molti è dilaniante trovarsi di fronte alla scelta tra la vocazione e l'amore umano vissuto per una donna.

Piatti del mare: astice, aragosta e schizzi sulla tovaglia! (ricetta)

Buona domenica, cari amici: eccoci in un altro pigro pomeriggio domenicale, ma in fondo è pur sempre ancora domenica! Godiamocelo ... devo passarvi una ricetta, eh? Ormai è una abitudine e come si dice: abitudine non mettere ed abitudine non togliere, sarebbe a dire che siamo tradizionalisti.
 Certo voi avete pranzato e vi state godendo la pennichella: non importa, vi passerò una ricetta lo stesso.
In verità non so se vorrete adottarla e nel caso il prossimo giorno festivo: non ve la consiglio per cena, perché potrebbe risultare pesante. Comunque la parte più difficile sarà quella di recarsi al mercato del pesce e comprare la materia prima: ora se parliamo di crostacei, specie di grossi crostacei, sappiate che si devono muovere: se non si muovono rinunciate, non fanno per voi.

Se comprate aragoste vi faranno un buco in fronte, naturalmente, in subordine ripiegate sugli astici che costano meno della metà, ma tenete a mente che anche in questo caso si devono muovere.

Torino: piazza Castello pista di decollo degli "sputi virtuali"

Al grido di #vinciamonoi, oggi Grillo si è esibito in piazza Castello a Torino ed ha fatto capolino sul piccolo schermo (si vede che non scaccia più gli operatori televisivi ed i giornalisti: miracoli da campagna elettorale ..). Lo si sentiva urlare: mandiamoli via tutti! Non si è salvato nessuno in Italia ed in Europa, ma la cosa che preoccupa è la promessa che lui urla alla piazza, quella di processare in rete tutti i politici, i giornalisti, gli imprenditori e non so chi altri.
Presumo che non sarà rispettata la par condicio: tra i politici verranno risparmiati quelli che appartengono al M5s e tra i giornalisti quelli che scrivono sul suo blog o in siti e testate che vi fanno riferimento ... certo non c'è commissione di vigilanza, la rete è selvaggia, si sa!

Non guardarmi (poesia)

I momenti  scolpiti nella sabbia si sgretolano nel vento e sotto i raggi del sole. 
Nessuno crede ai sogni ed i fili dell'amore non sanno più intrecciarsi, ma scivolano tra dita febbrili ed occhi disincantati.
La bellezza rimane splendente e superba nella natura e sussurra pensieri e rapisce la mente lontano nelle terre che non saranno mai conosciute, oltre gli oceani dei navigatori più arditi, al di là di ogni orizzonte immaginato.

Un piccolo amore una gabbia dorata e la follia della fuga ....
Finché la sabbia frantumi la clessidra.

Non guardarmi

Giornata mondiale contro l'omofobia

Oggi si celebra, come ogni 17 maggio a partire dal 2007, la giornata mondiale contro la omofobia e la trans fobia: la ricorrenza è stata lanciata nel 2005 da Luis Georges Tin, dopo 15 anni dalla rimozione, avvenuta nel 1990, della omosessualità (già indicata come "disturbo della identità di genere") dalla classificazione internazionale delle malattie psichiche, elaborata e diffusa dall'OMS.
Nel 2007 la ricorrenza è stata riconosciuta e formalizzata dalle Nazioni Unite.
L'esistenza di una giornata dedicata vuole essere un momento di sensibilizzazione e riflessione culturale dedicato alle persone che vivono ogni giorno nel proprio quotidiano il pregiudizio e la discriminazione sociale.

L'inquinamento di materiali plastici mette a rischio di estinzione gli uccelli marini del Mediterraneo

Uno studio dell'Università di Barcellona, pubblicato su Marine Pollution Bulletin ha evidenziato la presenza di detriti di plastica nello stomaco dei volatili marini del Mediterraneo nel 66% dei casi esaminati: l'intossicazione dovuta ai frammenti ingeriti dagli uccelli mette a rischio soprattutto la sopravvivenza di alcune specie protette. Nello specifico sono stati rinvenuti pezzi di plastica nel 94% delle berte di Cory, nel 70% delle berte baleari e delle berte Yelkouan: proprio queste tre specie più colpite sono quelle che andrebbero protette per il basso numero di individui della specie.

Sarà un antidepressivo a curare l'Alzheimer?

Forse non tutti ricordano che alcuni mesi addietro si è parlato di uno studio che sembrava svelare nuovi campi di applicazione per gli antidepressivi nel trattamento del ritardo mentale che si accompagna alla sindrome di Down: quello studio era stato svolto utilizzando la Fluoxetina e speriamo che gli sviluppi futuri ne confermino la possibilità di applicazione anche in campo umano. Ora  è stato realizzato di recente un altro studio con  il Citalopram, un altro antidepressivo, il cui  meccanismo d'azione è simile alla fluoxetina: blocca la ricaptazione della serotonina, aumentandone quindi la concentrazione negli spazi sinaptici (i punti di contatto tra cellule nervose, dove si trasmettono i messaggi da una cellula all'altra).

OMS: la depressione è la prima causa di malattia e disabilità fra gli adolescenti

Nel rapporto diffuso ieri dall'OMS sullo stato di salute degli adolescenti, la depressione figura come prima causa di malattia e disabilità, terza tra le cause di morte, preceduta dagli incidenti stradali e dall'AIDS.
Il rapporto della Organizzazione Mondiale della Salute si sofferma sulla necessità di diffondere tra gli adolescenti modelli culturali che tutelino la loro salute presente e futura, essendo questa la fascia d'età (10 - 19 anni) in cui si strutturano alcune abitudini che saranno conservate  e/o potranno condizionare il benessere psicofisico in età adulta: si parla di fumo, alcol, attività fisica ed  abitudini sessuali.

Carpe diem, ovvero la filosofia della vita in vacanza

Devo  confessarlo: non ho paternità, né maternità su questa geniale intuizione, ma dato che l'autore è un timido, mi sono assunta l'onere e l'onore di rendermi messaggera per l'umanità (con un occhio di riguardo al popolo italiano) di questa idea che, se adeguatamente sviluppata in progetto di vita, potrebbe risultare particolarmente utile, specie di questi tempi.
Bene: prendiamola alla larga, tutti ricorderanno il famosissimo carpe diem di Orazio!
"Carpe diem, quam minimum credula postero"

Emergenza immigrazione: i morti, i numeri e le polemiche.

Appena di due giorni fa la notizia di altri 17 cadaveri recuperati in mare al largo della costa libica, ma si parla di 200 dispersi, ed altri 200 tratti in salvo dalla marina militare italiana: non è certo la prima ecatombe, solo la settimana scorsa altri 40 annegati in mare ed una cinquantina salvati da soccorsi provenienti dalla Libia.
La memoria corre alla tragedia del 3 ottobre dello scorso anno al largo di Lampedusa, quando quasi 400 persone persero la vita ...
Molti continuano ad arrivare ed a sbarcare sulle coste italiane in un flusso continuo ed ininterrotto.

La diffusione del Poliovirus selvaggio è emergenza internazionale.

L'Europa è considerata ufficialmente una zona libera dal virus della poliomielite dal 2002 e l'ultimo caso registrato in Italia, secondo il nostro Ministero della Salute, risale al 1982: di conseguenza le raccomandazioni diffuse dall'OMS il 5 maggio scorso riguardano il nostro paese solo per il rispetto delle norme di prevenzione e le precauzioni necessarie ad impedire la trasmissione di poliovirus di importazione dai paesi in cui la polio è ancora endemica, specialmente nella prospettiva stagionale che prevede un incremento degli spostamenti nei prossimi mesi.

Il gene della longevità: Kloto

L'uomo non demorde, a dire il vero sono gli scienziati che non si arrendono, perciò continuano a moltiplicarsi le ricerche che gravitano intorno al grande mito dell'immaginario collettivo  condiviso dalla intera umanità, vale a dire come fermare l'invecchiamento e prolungare la durata della vita. Parliamo dell'instancabile ricerca, se non proprio del famoso elisir o della pietra filosofale, almeno di qualcosa che gli assomigli: l'ultimo lavoro pubblicato in merito   sulla rivistaCellriguardaun gene denominatoKloto, che in una delle sue varianti, sarebbe in grado di prevenire il deterioramento cognitivo e di aumentare la durata della vita.
Lo studio è stato condotto daDena B. Dubal e Lennart Muckenegli USA con il supporto delNational Institute of Health.

L'infanzia deprivata in Italia: il rapporto di Save the children sulla "povertà educativa"

Un milione di bambini in Italia vivono in condizioni di estrema povertà e tre milioni e mezzo sono a rischio di emarginazione sociale a causa di contesti di vita poveri e poco stimolanti sotto l'aspetto formativo ed educativo: questo l'allarme lanciato oggi da Save the children con la campagna Illuminiamo il futuro, sottoscritta da numerose organizzazioni di pediatri, insegnanti, pedagogisti, assistenti sociali ed altre appartenenti al cosiddetto "privato sociale" ed operanti sul campo.

L'analisi di base, ovvero i dati sulla deprivazione socio ambientale in Italia sono allarmanti: l'indice di povertà educativa viene calcolato considerando complessivamente 14 indicatori relativi sia all'offerta formativa presente sul territorio che alle abitudini di vita dei minori. 

Morire per donare la vita. Ancora oggi muoiono ogni giorno 800 madri nel mondo.

Il rapporto OMS è chiaro: benché la mortalità materna si sia ridotta del 50% dal 1990 al 2013 attualmente perdono la vita per cause connesse alla gravidanza ed al parto 800 donne ogni giorno!
Nel 99% dei casi si tratta di donne che vivono nei cosiddetti paesi in via di sviluppo e che non possono contare su di una assistenza sanitaria adeguata. Le cause di morte sarebbero per lo più prevenibili con i mezzi della medicina moderna. Sono più esposte al rischio le donne che vivono nelle campagne più povere e distanti dai centri di assistenza e le ragazze molto giovani che affrontano una gravidanza ed una maternità precoci.
Le cause di morte più frequenti, che nel loro insieme rappresentano l'80% delle complicanze letali, sono:

Cuore di mamma: la torta per la sua festa (ricetta)

Auguri a tutte le mamme!!
Basta una rosa ed un pensiero dolce: le mamme si accontentano di poco, ma non si dovrebbe mai dimenticarle ... in fondo non ci saranno per sempre ed è bello esprimere un segno di amore e di gratitudine finché  sono con noi. Una madre è una donna, una persona come tutti e benché siamo abituati a dare per scontata la sua dedizione, sarebbe giusto riflettere ogni tanto sul fatto che anche loro come chiunque altro possono avere bisogno di sentirsi amate ed ... un pochino importanti per i propri cari!
Insomma: un bella torta direi che è proprio quello che ci vuole!

Avete una teglia a forma di cuore? Vi servirà! Avete formine per biscotti a forma di cuore? Vi serviranno anche quelle! Prepareremo prima alcuni ingredienti base simili a quelli dell'ultima ricetta che vi ho dato:

#BringBackOurGirls: la mobilitazione internazionale per le ragazze rapite in Nigeria

Nessuno deve tacere: non lasciamole sole!
La cultura è uno strumento di riscatto ed emancipazione, lo è soprattutto per le donne, quelle storicamente segregate tra le mura domestiche ed alle quali è preclusa non solo l'istruzione, ma qualsiasi tipo di vita sociale al di fuori della schiavitù familiare.
#Bringbackourgirls
è la campagna internazionale lanciata sui social in internet, che ha coinvolto le madri,  le ragazze ed insomma le donne in tutto il mondo: partita da Malala, la giovane studentessa pakistana sopravvissuta ad un attentato degli estremisti islamici, decisi ad ucciderla in quanto colpevole di frequentare una scuola!
L'appello lanciato da Malala è stato raccolto da Michelle Obama e  rapidamente si è diffuso attraverso la rete: oggi anche il papa Francesco ha dedicato un pensiero ed una preghiera a queste ragazze.

Inno alla vita (poesia)

A volte la vita ed i pensieri sono così confusi e mutevoli che l'unica cosa chiara che riusciamo a cogliere alla superficie delle nostre coscienze è appena una sensazione di inquietudine,  attrazione, curiosità o speranza. 
In questi momenti quello che emerge non è che il nostro atteggiamento di fondo rispetto alla vita ed al mondo che ci circonda ed io oggi non ho altro dono che uno di questi  miei momenti.




Inno alla vita

Inquinamento atmosferico: lo studio OMS

Il 7 maggio l'OMS ha pubblicato sul sito i risultati di uno studio sull'inquinamento atmosferico, concludendo che le linee guida dell'Organizzazione mondiale della Salute restano il più delle volte disattese in quanto la qualità dell'aria non soddisfa i criteri di sicurezza indicati e mette a repentaglio la salute delle popolazioni urbane. I dati rilevati sulla qualità dell'aria hanno interessato 1.600 città di 91 paesi nel mondo e risulta che solo per il 12% delle persone che vivono nei luoghi esaminati, la qualità dell'aria è conforme alle normative indicate. La metà degli abitanti di centri urbani sono esposti ad un rischio di inquinamento atmosferico maggiore di oltre il doppio (2,5 volte in più) rispetto ai livelli considerati soglia di rischio per la salute dall'OMS! 

la plastica che si autoripara

Una curiosità scientifica interessante e forse suscettibile di applicazioni future utili alla civiltà è l'invenzione di un tessuto plastico capace di ripararsi da solo. La ricerca è stata pubblicata oggi su Science.

A voler proprio cercare il pelo nell'uovo, sarebbe stato più immediatamente utile all'umanità ed all'ecosistema riuscire ad ottenere in laboratorio colonie di microrganismi capaci di degradare la plastica fino a prodotti atossici per la fauna e la flora marittime e terrestri, visto che viviamo in un mondo dove i prodotti plastici, non biodegradabili, raccolti nel Pacific Trash Vortex (ma non soltanto) sembra siano di fatto già entrati nelle catene alimentari della fauna ittica e rischiano pertanto, prima o poi (forse prima) di contaminare anche l'alimentazione umana con tutte le conseguenze immaginabili.

Contro la contenzione in psichiatria: le domande di "chi non sa"

NB: Il brano che segue è pura invenzione narrativa, presentata come pagina di diario di uno studente in reparto psichiatrico. Trattandosi solo di frutto di  immaginazione: non esistono persone, tempi e luoghi cui possa realmente riferirsi!

"Una cosa che mi ha molto sconcertato: ho visto in clinica un ragazzo di [...] anni, S. legato al letto. Quando ho chiesto spiegazioni al dr. Z. mi ha detto che lui stesso ha chiesto di essere legato perché ha paura della propria violenza e che è molto aggressivo sia verso se stesso che verso gli altri e giù una storia di famiglia psicopatica con vari pazzoidi e suicidi nella stirpe e rapporti assurdi tra i viventi. Lui ha chiesto di essere legato: sarà masochista, dice il dr. Z., però se qualcuno mi chiedesse un coltello per tagliarsi la gola, io non glielo darei ed il fatto che lui sia masochista non giustifica  che i medici assumano nei suoi riguardi il ruolo di sadici. 

Due nuove lettere nell'alfabeto del DNA

L'esistenza del DNA e la sua importanza nella identificazione genetica di un individuo è una cognizione che appartiene da tempo al grande pubblico, grazie soprattutto alle serie televisive di film polizieschi nelle cui trame il test del DNA ha ormai preso il posto delle famigerate impronte digitali.
Un numero minore di persone probabilmente possiede qualche informazione in più su questo famoso DNA, ma molta stampa ha ripreso l'articolo pubblicato ieri sulla prestigiosa rivista Naturerelativo ad un importante lavoro compiuto da un gruppo di ricercatori californiani guidati da Romesberg presso lo Scripps Research Institute di La Jolla.
Gli studiosi sono riusciti ad inserire nelle catene del DNA due mattoni, per così dire, alieni, cioé  non naturali. In effetti non si tratta certo della prima pubblicazione sull'argomento in quanto studi mirati ad arricchire l'alfabeto del DNA sono in corso già da prima del 2000.

30 tonnellate di pesce marcio sequestrate dai NAS di Firenze

Attenzione al pesce marcio travestito da pesce fresco! Una nota del Ministero della Salute, diffusa ieri, informa che i carabinieri dei NAS fiorentini hanno sequestrato ben 30 tonnellate di pesce e prodotti ittici: l'indagine è stata svolta dalla procura di Arezzo ed ha interessato le attività di due ditte, di cui una proprio di Arezzo e l'altra situata in Romagna. Alla operazione hanno collaborato anche i NAS di Bologna e Torino: sono stati sequestrati oltre agli alimenti adulterati anche documenti e la sostanza chimica usata per l'adulterazione.
Si tratta di un prodotto denominato Whitech, ben 64 taniche da 25 kg. ciascuna, acquistate da una ditta spagnola.

I quattro nomi del razzismo e la loro funzione nell'omeostasi sociale

Parliamo di razzismo nella sua accezione più ampia, ovvero diogni forma di disprezzo pregiudiziale espresso più o meno esplicitamente da un individuo o da gruppi di persone contro un altro individuo o gruppo/i di essi. Il significato esteso del razzismo include quindi:

il razzismo vero e proprio, nel senso ristretto del termine, ovvero il pregiudizio che colpisce l'estraneo in quanto persona appartenente ad una differente etnia e cultura, cosa che può o meno comportare anche la presenza di specifici tratti somatici propri di una razza (caucasici, mongolidi, africani e quante più se ne inventino) legati al colore della pelle, statura media, fisionomia (il taglio degli occhi in particolare) ed altre caratteristiche. All'interno di questa categoria potremmo includere anche forme di razzismo legate ad una specifica collocazione geografica, come ad esempio l'antimeridionalismo.il sessismo, connotato dalla pregiudiziale svalutazione di un sesso rispetto all'altro, unicamente …

Salvini a Napoli fa un buco ... nella lava!

Non crediate che un buco nella lava sia più utile di un buco nell'acqua: la lava quella fluida, benché più densa, non si può bucare! Quando raffredda, la pietra lavica allora va bene, ma non la buchiamo, la usiamo come materiale da costruzione. Finché è fluida ed incandescente è inutile bucarla: il buco si richiude forse un pò meno velocemente, ma si chiude proprio come quelli nell'acqua.
Ha fatto notizia ieri il mancato comizio di Matteo Salvini, il segretario federale della Lega Nord, che si è presentato a Piazza Carlo III come se niente fosse, per raccogliere i voti dei meridionali  alle europee del 25 maggio.
Che ci vogliamo fare? Pecunia non olet dicevano gli antichi, ma si vede che neanche i voti odorano: fanno solo numero, ma non puzzano almeno nella concezione leghista.

Quale è il significato "culturale" delle mutilazioni genitali femminili?

L'OMS definisce le mutilazioni genitali femminili, come  interventi mirati a modificare o alterare l'aspetto dei tessuti senza una  motivazione o necessità di carattere medico.
I dati raccolti riguardano gli studi relativi alla prevalenza ed alla distribuzione del fenomeno, nonché alle pratiche preventive e curative per le fanciulle e le donne che ne sono state coinvolte.

In generale se ne riconosce il radicamento nel costume ed il valore anche religioso tradizionalmente attribuito a questa pratica presso alcune etnie, ma sembra che a tali aspetti per così dire "culturali", non non si voglia dedicare un particolare  approfondimento. Questo  è  comprensibile, dato che in una prospettiva di prevenzione, la cosa più utile da farsi è il dissuadere le persone ed i genitori in particolare dal sottoporre le proprie figlie ad interventi che, statistiche alla mano, rischiano di comprometterne seriamente la salute, attuale ed a lungo termine.

Istat.In aprile aumentano i prezzi al consumo

Secondo le valutazioni provvisorie dell'Istat nel mese di Aprile appena trascorso si è registrato un aumento dei prezzi al consumo dello 0,2% rispetto a Marzo 2014 e dello 0,6% in rapporto allo stesso periodo del 2013. 
La tendenza valutata sul differenziale di aumento tra marzo ed aprile, è per una accelerazione dell'aumento dei prezzi, vale a dire ad una ripresa della inflazione, da imputarsi secondo l'Istat ad  un aumento dei costi dei trasporti ed un rallentamento della riduzione dei costi energetici.

Una proteina per migliorare la memoria

Recentemente sono  stati pubblicati sulla rivistaJournal of  Biological Chemistry i risultati di una ricerca condotta presso la Case Western University a Cleveland nell'Ohio (USA) e che ha consentito l'individuazione di una proteina coinvolta nei processi di apprendimento e memorizzazione.
Si tratta di una proteina di legame (FABP5) degli acidi grassi e la cui carenza nella zona dell'ippocampo del cervello danneggia appunto i processi cognitivi.
L'autore, Noa Noy, sostiene che se si riuscisse a trovare una tecnica capace di consentire la regolazione di questa proteina nel tessuto cerebrale, questo aprirebbe importanti possibilità terapeutiche per i disturbi della memoria e dell'apprendimento presenti in alcune  patologie neuropsichiche.
Lo studio è stato condotto sui topi confrontando il funzionamento di animali sani con altri carenti di FABP5: risulta che la proteina studiata abbia essenzialmente due funzioni nella cellula nervosa:

Un'idea per una torta compleanno (ricetta)

Buona domenica, cari amici!
Oggi vi racconto come sono riuscita ad utilizzare le uova che mi erano avanzate dalla Pasqua: per le feste di Pasqua se ne comprano veramente tante per ogni uso, ma io ho scoperto che quelle rimaste erano ormai prossime alla scadenza e quindi da consumare subito perché sarebbe stato un vero peccato buttarle via. Di solito uso quelle la cui freschezza viene garantita dalla indicazione della data di deposizione oltre che di scadenza sul guscio e sulla confezione, quelle di pochi giorni le consumo anche crude, ma per queste era evidentemente preferibile la cottura e dunque una delle cose da fare per utilizzare parecchie uova ovviamente è un pan di spagna, il quale in effetti è una delle basi per la preparazione di diversi tipi di torta e dolci da pasticceria, la seconda cosa da fare per lo stesso scopo è la crema pasticciera, quindi cominciamo a preparare queste basi.

Anime stanche (poesia)

In alcuni momenti accade di sentirsi in comunione con l'intero universo in un'estasi euforica, come se il nostro spirito lo padroneggiasse.
In altri giorni al contrario succede di essere risucchiati e spersi, come se il mondo circostante ci inghiottisse nullificandoci nell'angoscia.
Ma è veramente strano che la perdita, anche solo temporanea, della percezione della propria individualità  nei nostri attimi contemplativi possa generare vissuti così contrastanti nell'animo.
Nient'altro che la  ingarbugliata imperfezione dell'esistente.

Vincent Van Gogh: la magica contaminazione tra arte e follia

Molto si è detto ed ancora si dirà sulla misteriosa relazione che in alcun grandi della storia, soprattutto dell'arte e della scienza, sembra congiungere la genialità ed il talento col seme della follia.
Prima di interrogarci sulla fondatezza di una tale associazione dovremmo sapere cosa realmente è e può rappresentare la malattia mentale, ovvero l'affascinante quanto temuta pazzia.
Un luogo comune  ripetuto da molti con ed anche  senza cognizione di causa alcuna è che noi utilizziamo  in realtà un numero assai limitato delle potenziali risorse della nostra mente e parte del fascino che l'idea di follia esercita coinvolgendo la fantasia di molti, sta proprio nella credenza che la pazzia in fondo disveli almeno in parte questi aspetti misteriosi ed insondabili della mente umana.

La prima cellula sociale umana: la famiglia e la sua crisi perenne

Il primo e più elementare nucleo di aggregazione sociale nella specie umana (ma non soltanto) è la famiglia: normalmente ciascuno di noi è nato all'interno di un gruppo familiare (cosiddetta famiglia di origine) ed una volta raggiunta la maturità sessuale e, nella nostra civiltà, anche l'indipendenza economica, ovvero la capacità di procacciarsi autonomamente i mezzi di sussistenza, è portato ad accoppiarsi ed a costituire un nuovo nucleo familiare (cosiddetta famiglia di procreazione).

Questo ciclo si ripete praticamente dalle origini della umanità e c'è motivo di credere che proseguirà con le stesse caratteristiche ancora per un tempo indefinito fintanto la specie umana popolerà la terra.

Allarme OMS: la resistenza agli antibiotici è emergenza sanitaria

Ieri sono stati pubblicati sul sito OMS i risultati del rapporto sul fenomeno delle infezioni resistenti ai farmaci anti microbici. Si tratta di un vero e proprio allarme lanciato dalla Organizzazione Mondiale della Salute: risulta infatti che la perdita di efficacia dei maggiori antibiotici non sia più un rischio del futuro, ma una realtà attuale e pericolosa per tutti gli individui in qualsivoglia fascia d'età.
L'insensibilità dei patogeni ai farmaci è stata studiata soprattutto per sette agenti responsabili delle più comuni e gravi infezioni, ne vengono elencati i più importanti:

Cosa festeggiamo oggi nel primo maggio italiano?

Per chi lavora oggi è festa, anche se molti negozianti hanno tenute aperte le rivendite nella mattinata. Oggi è il primo maggio, la festa dei lavoratori, quella che ricorda le conquiste delle prime organizzazioni sindacali e costate un prezzo di sangue nelle fasi iniziali del percorso di riscatto da uno sfruttamento inumano. Si ricordano le manifestazioni di piazza della seconda metà dell'ottocento negli Stati Uniti a Chicago nella cosiddetta rivolta di Haymarket.
Il primo maggio è quella festa soppressa in Italia durante il ventennio fascista e ripristinata poi nel 1945. La ricorrenza viene celebrata con concerti e manifestazioni in tutte le principali città italiane, ma corre in rete una domanda amara quanto ironica:
dove sono i lavoratori?