Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Settembre, 2014

Prospettive di trattamento per la paraplegia spastica familiare

La paraplegia spastica familiare è un disturbo classificato tra le malattie rare, con una incidenza di 2-6 casi ogni 100.000 abitanti. Bisogna precisare che non si tratta di una patologia univoca, ma di un insieme di patologie con diversa espressività clinica, da forme lievi puramente motorie a forme gravi con compromissione sia motoria che intellettiva, con variabilità nella età di comparsa dei sintomi, che possono esordire nel bambino o nell'adulto ed infine con diversi tipi di trasmissione genetica (dominante o recessiva o ancora recessiva legata al sesso).
In tutti i casi si tratta di una malattia neurodegenerativa con sintomatologia gradualmente ingravescente e con variabilità nella velocità di evoluzione ed in tutti i casi il sintomo rilevato è una paralisi spastica prevalente agli arti inferiori che può accompagnarsi o meno a compromissione intellettiva.

Cresce la disoccupazione giovanile al 44,2%

Ancora una volta oggi l'Istat pubblica i dati mensili sull'andamento della disoccupazione e della occupazione in Italia: si tratta dei dati relativi al mese di agosto 2014 e quanto emerge è che mentre sembra esservi un lieve calo della disoccupazione in generale, per le fasce giovanili invece, la disoccupazione non si riduce affatto ed è in aumento dello 0,7% su base annua.

Il numero dei disoccupati nella fascia d'età 15-24 anni è di 710.000 con un tasso del 44,2% in aumento dell'1% rispetto al mese precedente e del 3,6% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

A livello generale gli occupati sono 32 milioni e 380 mila, quindi lo 0,1% in più rispetto a luglio 2014  e stabili rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.
I disoccupati sono 3 milioni e 134 mila e segnano un -2,6% rispetto al mese precedente ed un -0,9% rispetto ad agosto 2013. Il tasso globale di disoccupazione è del 12,3% in riduzione dell 0,3% rispetto al mese precedente e dello 0,1% nel confro…

1° ottobre: giornata della Paralisi Cerebrale Infantile

Domani, il 1° ottobre, è un giorno dedicato alle Paralisi cerebrali infantili, l'associazione dei familiari (AFPCI) ha organizzato a Firenze  il Congresso nazionale sull'argomento.
Anche per questa, come per altre patologie che producono disabilità croniche e permanenti nella età evolutiva, si punta ad una campagna di sensibilizzazione, indicando il 1° ottobre coma giornata mondiale dedicata alle persone, soprattutto ai bambini che sono affetti da PCI.

De Magistris alla celebrazione delle 4 giornate di Napoli: "Non mollo"

Malgrado le polemiche esplose in questi giorni subito dopo la condanna subita a Roma per abuso d'ufficio nell'ambito dell'inchiesta Why not,  il sindaco De Magistris, ha partecipato oggi alla cerimonia in memoria delle quattro giornate di Napoli: il 71° anniversario della liberazione della città dal nazifascismo.

La rivolta popolare si svolse dal 27 al 30 settembre del 1943 dopo i bombardamenti degli alleati (che fecero 25.000 vittime): i protagonisti furono ragazzini, donne, uomini,  gente che viveva nella città e che combatté sulle barricate di ogni vicolo.

Per l'eroica resistenza popolare, la città ricevette  una medaglia d'oro al valore militare, pagata con il sacrificio della sua gente, che si ribellò all'assedio nazista a costo della vita fino alla completa liberazione della città.

Dura bocciatura del fisco italiano da Impresalavoro

Poco confortanti i risultati di una ricerca condotta da Impresalavoro sul sistema fiscale italiano: lo studio ha messo sotto esame l'intensità della pressione fiscale, rapportandola a quella di altri paesi europei in una retrospettiva dal 1990 al 2012 ed inoltre ha preso in considerazione gli aspetti procedurali e burocratici utilizzati in Italia, concludendo senza appello che:

"L'Italia ha uno dei sistemi fiscali più pesanti ed inefficienti d'Europa"

Ma veniamo al dettaglio per comprendere in che modo è giustificata questa poco lusinghiera valutazione: 

Festa dei nonni: la memoria delle generazioni

La festa dei nonni è una ricorrenza istituita in Italia nel 2005 e che si celebra il 2 ottobre di ogni anno, ma oggi se ne parla in anticipo perché il papa Francesco proprio oggi ha incontrato a piazza San Pietro i nonni, ma anche in generale gli anziani provenienti da una ventina di diversi paesi sparsi per il mondo: all'evento è stato presente anche il papa emerito Ratzinger. 

Le parole del Papa questa mattina hanno sottolineato soprattutto il ruolo cardine svolto dai nonni all'interno delle famiglie, sia per l'aiuto concreto che sono in grado di offrire, occupandosi amorevolmente dei nipoti, sia in quanto custodi della memoria di una famiglia e di una società ed inoltre vi è stata la ferma condanna di quegli episodi di maltrattamento ed abuso di anziani di cui purtroppo si sente parlare fin troppo spesso.

Clean up the World: week end a Napoli

Anche a Napoli oggi i volontari della iniziativa di Legambiente, Clean up the World: la parola d'ordine è appunto puliamo il mondo e l'iniziativa è in corso già da venerdì alle 10 del mattino, secondo il programma in quattro diversi punti di incontro a Napoli (chiesa Sant'Aniello, Chiostro dell'Accademia di belle arti, piazza Cavour ed Ass. Porchiano bene comune) per la presentazione delle attività, la sensibilizzazione e (perché no?) il reclutamento di volontari.
Ieri i ragazzi si sono mossi tra Scampia (aiuola isola di Arturo) e Ponticelli (chiesa di San Giuseppe a Ponticelli). Questa mattina  sono a Bagnoli, a Scampia, Ponticelli e rione Traiano.

L'intento di questo genere di iniziative è naturalmente soprattutto quello di sensibilizzare le istituzioni responsabili e la popolazione sui gravi problemi ambientali, legati appunto alla incongrua dispersione di rifiuti nell'ambiente: siamo ormai invasi dalle microplastiche che sono giunte ad inquinare le acque ed…

Cestino di zucchini (ricetta)

Buongiorno e buona domenica, cari amici! Ma forse oggi dovrei dire: buona festa dei nonni!
Per chi è nonno/a ed anche per chi qualche nonno/a lo ha ancora..
I miei nonni non ci sono più da un bel pezzo, ma se voi oggi potete leggere le mie ricette lo dovete in buona parte al lavoro della mia nonna Chiara: lei è la nonna da cui ho ereditato il nome (benché il mio sia latinizzato) e non soltanto il nome.
Mia madre in genere mi lasciava spendere tutto il mio tempo sulle sudate carte e difficilmente chiedeva il mio aiuto in cucina, al di fuori del gioco di collaborazione e partecipazione che a volte le mamme fanno per intrattenere i piccini, questo sì, lo faceva, ma cucinare proprio me l'ha insegnato la nonna. Quando mamma era assente da casa per altri ed importanti impegni in famiglia (tipo c'era da assistere qualcuno in ospedale) a casa restavamo io e la nonna come donne e naturalmente tutti dovevano mangiare: brutto vizio, osserverete voi, e non posso che condividervi, ma è co…

Due operai morti in azienda cremonese

A tre giorni di distanza dalla morte dei quattro operai avvelenati da esalazioni tossiche  Rovigo, oggi ancora un lutto nel mondo del lavoro: due operai di 48 e 54 anni addetti alla manutenzione dei silos nell'azienda Ferraroni Mangimi di Bonemerse in provincia di Cremona sono rimasti letteralmente sepolti sotto 300-400 tonnellate di mais. I due erano addetti alla manutenzione degli impianti di essiccamento dei cereali, il silos conteneva 700 tonnellate ed ha ceduto squarciandosi improvvisamente nella parte alta della parete ed investendo i due che sembra si fossero avvicinati proprio per verificare l'origine di uno scricchiolio udito poco prima.
Il  fatto è avvenuto circa alle undici di sera e non sono valsi a nulla i soccorsi anche se intervenuti immediatamente: è stato necessario spalare un'ora e mezza per tirare fuori i corpi.
Francesco Lissignoli e Giuseppe Vezzoli, entrambi con famiglia e residenti in provincia di Cremona.

Marginalità intellettiva e disagio scolastico

Ad ottobre tipicamente si ripropongono per insegnanti, genitori, specialisti, ma soprattutto per i bambini stessi ed i ragazzi che frequentano le scuole, i problemi legati alle situazione didifficoltà ed insuccesso scolastico.
La difficoltà scolastica naturalmente pone in primo luogo l'esigenza di un inquadramento che mettendone a fuoco le cause, suggerisca anche gli strumenti utili per affrontare con successo il problema che si presenta. Nella maggior parte dei casi comunque le radici del disagio sono da ricercarsi in un problema cognitivo, sociale o anche di tipo affettivo e relazionale.

La disabilità intellettiva nelle classificazioni precedenti veniva etichettata come ritardo: nella nuova nomenclatura diagnostica questa parola è scomparsa, ma ciò che è cambiato di più importante sta nella classificazione tanto del ritardo quanto di quella che una volta veniva considerata marginalità intellettiva, ovvero funzionamento intellettivo limite nel vecchio DSM IV.
Il funzionamento int…

Un passo avanti nella cura dei tumori pancreatici

Un altro passo nella lotta contro i tumori e anzi proprio contro una delle forme più difficili da aggredire e curare con i farmaci attualmente in uso, il cancro del pancreas: una localizzazione tumorale particolarmente grave e temibile perché spesso viene diagnosticato quando ormai è già inoperabile ed inoltre risponde poco ai chemioterapici. Il tasso di sopravvivenza a cinque anni per i tumori pancreatici è il più basso di tutti i tumori ed il cancro del pancreas incide per il 9% dei tumori dell'apparato digerente. Negli USA la diagnosi viene fatta a circa 46.000 persone ogni anno e 40.000 sono annualmente i decessi legati a tumore pancreatico.
Lo studio di cui parliamo trova il suo fondamento teorico in un dato empirico, di  riscontro clinico: le persone con carenza di vitamina D hanno una probabilità più elevata di sviluppare un carcinoma del pancreas, malgrado questo però in passato i tentativi di trattamento con vitamina D non avevano sortito alcun risultato positivo. Finalme…

L'articolo 18 rompe i tabù, ma non fa pasticci

Al signor  Articolo 18 si sono rotti i tabù: non c'è niente di male, si sa che ogni tanto si rompe qualcosa, può capitare a tutti.
L'ultima volta che ai 18 (anni) un'amica mia mi confidò di avere rotto i tabù, lei poi si trovò nei pasticci, poveretta! Ma questa volta c'è un certo Poletti che amMinistra il lavoro (chi poi lo faccia non è affar suo) e lui il pasticcio all'italiana  non lo vuole fare.

Sarà che nei pasticci come nei paté i francesi sono assai più portati e questo signor Poletti deve essere  uno abituato ai ristoranti di lusso, dove una cosa come il 18 la fanno prima marinare nell'aceto balsamico, così perde quella cattiva puzza di sudore, poi col tagliere e la mezza luna lo tritano sottile sottile e l'aromatizzano con la noce moscata e infine l'amalgamano bene nell'intingolo per dargli quel retrogusto amaro che è il tocco di classe di questi ristorantini à la carte.

Il sacrificio della fanciulla (poesia)

Nelle civiltà antiche, affascinanti e selvagge, avvezze al sangue delle creature vinte nella caccia per imbandire tavole e banchetti, le genti temevano la furia del mare, del cielo e del fuoco ed anelavano di placarne l'ira, offrendo sacrifici alla divina collera della madre terra.

Ma il dio malvagio è il demone del terrore annidato nell'animo di ogni uomo: lui vuole strapparlo dalle proprie viscere e gettarlo addosso alla creatura sacrificale. 
L'esorcismo orrido e antico che forse ancora si consuma in un angolo del tempio di passioni primitive nascoste nel fondo di questo mondo e di queste menti.




Il  sacrificio

Il 12% degli italiani soffre di gozzo per carenza di iodio

Malgrado l'assunzione di iodio sia migliorata su scala nazionale, il 29% della popolazione mondiale presenta una carenza di iodio ed all'interno dei nostri confini nazionali il 12% della popolazione, poco più di uno su dieci,  soffre di gozzo: questo è quanto si desume dalla informativa pubblicata da alcuni giorni sul sito dell'ISS (Istituto Superiore di Sanità) che precisa trattarsi di dati rilevati dall'osservatorio nazionale per la iodoprofilassi (OSNAMI).

Si tratta di statistiche ottenute raccogliendo una considerevole mole di dati a partire dal 2005 fino ad oggi: lo iodio notoriamente è un elemento indispensabile all'organismo per la produzione di ormoni toroidei e la sua carenza è correlata alle sintomatologie dell'ipotiroidismo, particolarmente gravi quando colpiscono il feto durante lo sviluppo intrauterino ed i bambini o comunque soggetti nella età della crescita: in queste fasi infatti le sindromi carenziali danneggiano profondamente lo sviluppo somati…

Perfezionisti a maggiore rischio di suicidio

Uno studio della York University, pubblicato questa settiana suAmerican Psychological Association mette a fuoco una importante caratteristica di personalità come fattore di rischio per suicidio, specificamente è sotto accusa il perfezionismo: uno degli autori Gordon Flett, lo considera un elemento di rischio personale e sociale da valutare separatamente nella previsione e nella prevenzione del rischio di suicidio. Secondo le stime del Centro di Controllo delle malattie statunitense, il numero dei suicidi si aggira intorno ad un milione all'anno (l'OMS ne aveva stimati 800.000) di cui 40.000 riguardano proprio il Nord America. Flett ed i suoi coautori hanno individuato alcune categorie professionali a rischio: medici, architetti, avvocati ed in generale le posizioni professionali apicali correlate con esigenze di elevata precisione ed alti livelli di aspettativa, sarebbero tutte a rischio di suicidio, anche perché il perfezionista, intelligente e meticoloso, se programma il sui…

#37 a Genova un'altra vittima di femminicidio

A Casella nell'entroterra genovese, un uomo di 44 anni, Adrian Balliu, ha ucciso con sette coltellate la moglie Valmira trentenne, mentre i due bambini  piccoli della coppia di 3 e 4 anni dormivano in un'altra stanza e sembra non si siano resi conto di quanto stava avvenendo.
Il delitto si sarebbe consumato nel corso di una lite legata a gelosie e/o difficoltà  economiche.
L'uomo subito dopo  si è costituito, telefonando ai carabinieri ed avvisandoli dell'accaduto.

Un altro assassinio ad appena due giorni di distanza da quello avvenuto appunto due giorni fa nella provincia di Brescia: le due vittime hanno in comune, oltre la sfortunata appartenenza al genere femminile, la giovane età (entrambe 30 anni) l'essere madri entrambe di due bambini (come in ogni famiglia tipo) l'appartenenza ad una fascia a rischio di emarginazione e povertà per il fatto che si trattava di coppie di immigrati o comunque stranieri, ancora l'arma con la quale è stato compiuto l'as…

Indagare si, ma non troppo: condannato De Magistris

Una rivalsa della politica contro la magistratura? Un atto di giustizia?
Un segnale per i pm?
In effetti rimane difficile da interpretare la condanna del sindaco di Napoli Luigi De Magistris da parte della X sezione penale del tribunale di Roma.
De Magistris viene condannato  per concorso in  abuso d'ufficio perché nel corso di una indagine svolta ai tempi in cui era pm a Catanzaro sono stati  acquisiti anche i tabulati telefonici di alcuni politici senza averne richiesta l'autorizzazione alle Camere.
Incriminata è l'inchiesta why not effettuata tra i 2006 ed il 2007 e nel corso della quale l'allora pm aveva demandato ad un consulente tecnico, Genchi anch'egli condannato, il compito di indagare sui rapporti telefonici desumibili dalla rubrica di un imprenditore, Antonio Saladino, oggetto dell'indagine.

Le vincitrici del Google Science Fair 2014

Con il nobile scopo di vincere la fame nel mondo, tre sedicenni irlandesi si aggiudicano il Google Science Fair 2014, il primo premio per la fascia d'età 15-16 anni: le ragazze, Ciara Judge, Emer Hickey e Sophie Healy-Thow, hanno studiato e sperimentato l'utilizzo di alcuni tipi di batteri capaci di produrre composti azotati utilizzando l'azoto atmosferico. Queste classi di batteri normali saprofiti delle radici di alcune piante leguminose, se utilizzati nelle colture dei cereali, riescono ad aumentarne la resa produttiva, incidendo sulla velocità di germinazione e sulla crescita del grano, dell'orzo e dell'avena.

Il canto della sirena (poesia)

Pensierosa costeggiavo la riva all'imbrunire. 
Il sole raccoglieva i suoi raggi sulla linea dell'orizzonte, attraendoli nella sua aura di fuoco, che si andava rimpicciolendo sempre più, inghiottita dall'acqua: una striscia di rosso vivida e sottile, avanzando nello specchio del mare, si tuffò nel mio petto e fu allora che ne udii la voce, come un richiamo incantato dalla profondità delle acque ...


Il canto della sirena

Meeting informale a Milano ministri della salute UE

Si è svolto ieri ed oggi a Milano un meeting informale dei ministri della salute della Unione Europea, evento programmato per il semestre italiano di presidenza UE.
Al centro del confronto diversi temi:



Innovazioni a beneficio dei pazientiAzioni della UE per l'epidemia da virus EbolaPrevenzione dei tumori I primi due punti sono stato trattati nel corso della prima giornata di incontro ed il ministro Lorenzin è intervenuta a proposito della terapia del dolore e delle cure palliative, che si rendono sempre più necessarie per garantire una accettabile qualità di vita a tutti quei pazienti che sono affetti da patologie croniche e degenerative.

Brescia: donna massacrata a coltellate, marito latitante

In una nota dell'Ansa il nome dell'ultima vittima di femminicidio: dovrebbe essere la numero #36 stando alla conta  della Casa delle Donne di Bologna (un gruppo costituitosi proprio con l'obiettivo di registrare e monitorare il fenomeno, oltre che sensibilizzare l'opinione pubblica).
La vittima questa volta è una donna di 30 anni, Daniela Bani, che viveva a Palazzolo sull'Oglio in provincia di Brescia col marito ed i due bambini: sembra che il delitto fosse stato pianificato, infatti l'uomo attualmente ricercato, si è premurato di allontanare i figli, affidandoli a dei familiari e di fornirsi di un biglietto per la Tunisia, quindi rimasto solo a casa con la moglie, l'ha uccisa a coltellate.

Della tragedia sembra si sia accorta la madre della vittima quando è andata a far visita alla figlia con l'idea di vedere i nipotini. I bambini hanno 5 e 7 anni ed il padre, naturalmente è introvabile.

Qualcuno ha incontrato l'autunno? Il doodle di google

Certo se non ci fosse stato Google a ricordarcelo, pochi di noi si sarebbero accorti che oggi è cominciato l'autunno: le temperature raggiungono e superano anche i 30°C c'è afa, c'è sole, ma insomma il calendario l'hanno inventato prima che noi nascessimo e poi anche per i figli del web, se lo dice Google, allora non possiamo nutrire dubbi: è entrato l'autunno!
Un autunno caldo nel senso sia meteorologico che metaforico del termine, che si apre nel bel mezzo della furiosa polemica sul famoso articolo 18 e sulle tutele del lavoro e sul quale prima ancora delle foglie sono caduti i quattro operai morti ad Adria per le esalazioni tossiche inalate nello stabilimento dove erano intenti a pulire una cisterna.

Quattro operai morti a Rovigo

Di ieri la notizia dei quattro operai morti per le esalazioni tossiche di una cisterna che stavano pulendo nello stabilimento per smaltimento di rifiuti,  Ca'Emo ad Adria  in provincia di Rovigo.
Gli operai non indossavano maschere protettive e sembra che il gas tossico si sia prodotto perché è stato usato acido solforico per ripulire una vasca dove erano presenti residui di ammoniaca: sono comunque in corso indagini di polizia per accertare le probabili responsabilità legate alla carente adozione di misure di sicurezza sul posto di lavoro. L'ipotesi di reato sarebbe omicidio colposo plurimo.
Si tratta di Nicolò Bellati, 28 anni, Paolo Valesella, 53 anni, Marco Berti e Giuseppe Valdan entrambi di 47 anni. Un altro operaio di 41 anni versa in gravi condizioni in ospedale.

Ebola: rischio di quasi altri 7.000 contagi entro fine mese

Si torna a parlare di Ebola: il contagio nelle zone colpite, ben lungi dall'essere contenuto in seguito alle misure di quarantena, sembra anzi diffondersi più rapidamente.
Il 18 settembre sulla rivista Plos focolai è stata pubblicata una ricerca contenente una analisi statistica ed una previsione del numero di nuovi contagi entro la fine del mese molto preoccupante: i ricercatori della Arizona State University e della Harvard University hanno utilizzato un modello previsionale fondato sulle rilevazioni e sull'andamento dell'epidemia fino all'otto settembre, nei territori della Guinea, Sierra Leone e Liberia ed hanno concluso che il numero complessivo di nuovi contagi entro la fine di settembre potrebbe oscillare da un minimo di 4.400 nuove infezioni fino ad un massimo di 6.800. Inoltre è stato rilevato che le misure di quarantena non sembrano essere risultate utili nell'arginare il diffondersi dell'epidemia, ma anzi, forse a causa del sovraffollamento e delle p…

Produzione di un post in 7 punti a gravità zero

Quando scriviamo un post in un blog piccolo o importante, sia se lo facciamo per ricavarne un tornaconto (economico o narcisistico) sia anche  se lo facciamo per esprimere  pensieri, riflessioni od analisi, che riteniamo valga la pena di  far conoscere ad altri (in una prospettiva essenzialmente di tipo altruistico ed oblativo) il nostro scopo sarà comunque quello di raggiungere il maggior numero di persone possibile.
La scrittura è un mezzo di comunicazione come il linguaggio parlato e non esiste una persona sana di mente che ami parlare col muro: chi parla vuole essere ascoltato e chi scrive vuole essere letto.

Daremo per scontata, ovvero postuliamo la verità dell'asserzione appena formulata e la poniamo a fondamento di ogni  discorso sull'argomento.
Preciso subito che non possiedo risposte, né formule magiche, perciò, nel proporre queste considerazioni intendo coinvolgere tutti coloro che pensano di poter offrire un contributo: la discussione è aperta.
Mi limito soltanto ad…

Individuato il centro nervoso del sonno profondo

Tutti sappiamo ormai, visto che i media, aderendo alle numerose campagne di educazione alla salute continuano a ripetercelo, quanto sia importante riuscire a riposare e dormire effettivamente 7-8 ore per notte e sappiamo quanto i disturbi del sonno possano incidere negativamente sull'umore e sulle funzioni cognitive (il sonno) ma la realtà è che nella maggior parte dei disturbi d'ansia  o in altre patologie psichiche anche minori, quello che è proprio fa difetto è appunto la capacità di addormentarsi tranquillamente.
L'insonnia è uno dei disturbi più frequentemente lamentati dalle persone con qualche difficoltà psichica o in stato di apprensione e preoccupazione. Normalmente la difficoltà di addormentamento è più tipicamente descritta nei disturbi d'ansia, mentre l'insonnia caratterizzata da precocità di risveglio è più caratteristica del disturbo depressivo. In realtà anche una serie di quelli che vengono descritti come fenomeni inabituali del sonno spesso sono d…

Come fermare le metastasi del cancro: due studi recenti

Inquinamento ambientale, alimentare ed abitudini di vita poco salutari hanno reso il cancro la malattia del nostro secolo. Contestualmente si moltiplicano gli studi mirati a combatterlo, a prolungare i tempi e la qualità della vita degli ammalati di cancro ed a rallentarne lo sviluppo. Molti dei trattamenti fin qui individuati hanno effettivamente conseguito un parziale successo nella lotta contro le patologie neoplastiche, infatti la mortalità per tumore risulta in riduzione negli ultimi anni. Naturalmente la guerra non può fermarsi ed attualmente gli sforzi degli studiosi si stanno concentrando sul tentativo di arginare e bloccare la diffusione del tumore attraverso le sue metastasi: le metastasi infatti rappresentano il principale indice di gravità e stato di avanzamento della patologia, riuscire a fermarle sarebbe un po’ come addomesticare una bestia feroce.
Da questo punto di vista meritano attenzione due studi recenti:

Coltivazione legale di cannabis terapeutica: decolla il progetto pilota

Il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, il 18 settembre  ha sottoscritto ufficialmente con il ministro della Difesa, Roberta Pinotti, un accordo per un progetto di coltivazione della cannabis sul territorio italiano.
Come si ricorderà il 12 febbraio scorso la Corte Costituzionale aveva considerata illegittima la normativa Giovanardi-Fini, dando di fatto il via all'uso terapeutico della cannabis.

Da allora i principi a base di cannabis sono risultati prescrivibili e di fatto utilizzati nella terapia di alcune forme di grave spasticità, anoressia e per la terapia del dolore, in particolare nei pazienti affetti da sclerosi multipla, sindrome di Tourette e SLA, sfruttandone le proprietà analgesiche, miorilassanti e stimolanti l'appetito.

Nessuno: connessioni nel web

- Chi sei tu? Come ti chiami?
domandò il Ciclope ed Odisseo rispose:
- Il mio nome è nessuno ....
E il Ciclope ci credette: per grosso che fosse, non solo aveva un occhio soltanto, ma forse anche un solo neurone, dal che si deduce che è un peccato che non si sia trovato a vivere con noi di questi tempi perché  sarebbe stato in buona compagnia, nel senso che il suo neurone, attraversando avventurosamente la barriera emato-encefalica, avrebbe potuto consolarsi con degli abboccamenti, diciamo incontri ravvicinati di unico tipo (più di uno sarebbe complesso da immaginare  per un neurone isolato) con altri neuroni più solitari della particella di sodio nell'acqua minerale demineralizzata.

Qualcosa di dolce per la buona domenica: torta di crema

La vita è amara, lo sappiamo, è per questo che a volte ci piace gustare qualcosa di dolce: il dolce piace a tutti, cani, gatti, umani .... non fa tanto bene a volte, specie se siamo portati ad esagerare, ma una cosina dolce, non sdolcinata, non proprio una bomba di zucchero, ma gradevole alla chiusura del pasto, qualche volta possiamo concedercela.
Io vorrei invitarvi a preparare ed assaggiare un dolce semplicissimo, una crostata di crema.
Si tratta di una torta che all'interno è morbidissima (è solo crema) e quindi io suggerisco di prepararla in ruoti piccoli, ma potete anche optare per la formula pasticcino, utilizzando formine monoporzione.

Ci occorrono in tutti i casi la pastafrolla e la crema pasticciera: potete anche prepararle la sera prima, entrambe si conservano tranquillamente in frigo.

La raccolta dei rifiuti a Torre Del Greco: è caccia ai colpevoli

Nei giorni scorsi l'Arpac (Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale Campania) ha ispezionato le isole ecologiche presenti all'interno del Comune di Torre Del Greco (NA), rilevandone le scadenti condizioni igieniche: la relazione negativa presentata ai locali uffici del Comune è stata oggetto di discussione all'interno della Commissione Consiliare. 
Ai rilevi dell'Arpac hanno fatto seguito le ispezioni della polizia provinciale e della Asl, le quali da quanto si legge nel comunicato stampa del comune, non hanno potuto far altro che confermare la precarietà delle situazioni igieniche all'interno dei punti di raccolta della differenziata, le cosiddette isole ecologiche, in particolare quella di via Cimaglia.

Il Comune per parte sua, tramite l'ufficio stampa fa sapere che la "colpa" sarebbe da addebitarsi alla ditta Ego eco, cui è demandato il compito di garantire la corretta raccolta dei rifiuti in città.

Codacons: crollo dei consumi, 80 euro goccia nel mare

Non c'è spazio per i mezzi termini nel comunicato stampa che la Codacons ha pubblicato questa mattina sul sito: nel giro di 7 anni, dal 2007 ad oggi i consumi sono crollati con una riduzione complessiva pari ad 80 miliardi di euro,  mediamente ciascunafamiglia a tagliato le spese di 3.000 euro, il corrispondente di 1.300 euro a testa includendo nel computo anche i neonati.
Gli italiani hanno risparmiato sui trasporti (-23%) abbigliamento e calzature (-17%) arredi ed elettrodomestici (-12%) ed infine alimenti (-11,5%).
In compenso nello stesso lasso di tempo è raddoppiata la disoccupazione, 6,1% nel 2007 e 12,6% attualmente con un numero assoluto di disoccupati che è passato da 1.506.000 del 2007 fino ai 3.220.000 registrati attualmente.

La palude (poesia)

I maledetti ed i dannati, il buio dell'umano, come creature inconsapevoli, che non hanno assaggiato il frutto proibito e non conoscono la luce, ma solo la penombra misteriosa, sotto la fitta vegetazione del sottobosco, solo i fanghi infidi e scivolosi della palude e si muovono affidati agli aliti d'aria:  ad essi si svela un segreto della vita che il sole non è mai riuscito a carpire. A loro in un percorso contorto e morboso corre la fantasia, di loro si narra in mille libri, ma  esistono strade senza memoria. 





La palude

Creme di verdure per condire la pasta (ricetta)

Non so alle vostre latitudini, ma qui da noi non c'è un pranzo che non si faccia con la pasta come primo e la pasta al 95%  viene condita col pomodoro, salsa di pomodoro in qualcuna delle sue varianti, dal ragù liscio a quello con carne tritata, allo schizzo di pomodoro fresco sui frutti di mare ... insomma pomodori for ever e sono buoni, per carità, specialmente i nostri pomodorini di terra asciutta, eppure alla fine qualcosa di alternativo per condire la pasta ogni tanto è bene trovarlo.
Non parleremo oggi del pesto di basilico (oltretutto non è neanche stagione) ma delle verdure: in linea teorica quasi tutte le verdure possono essere usate per preparare delle creme in genere ottime per condire la pasta.

La crema, come anche il tortino di verdure, è anche un buon sistema per abituare i più giovani al sapore della verdura, in genere poco gradita: personalmente ritengo che la preparazione che vi propongo oggi sia particolarmente adatta per gli zucchini oppure la zucca, ma non è e…

Parlare di lavoro: la prospettiva dal basso

Si parla molto di lavoro negli ultimi giorni, veramente ad essere precisi si parla molto dei litigi sul cosiddetto Jobs act insomma la riforma del lavoro proposta da Renzi,  che tante discussioni sta generando all'interno del PD e tra il governo ed i sindacati.
Intanto, cercare di capirci qualcosa non è semplice: la stampa tende ad indugiare sulle osservazioni, sulle botta e risposta dei vari politici tra loro, ma se uno volesse formarsi una opinione ecco che diviene arduo riuscire a reperire un resoconto chiaro e dettagliato di cosa preveda esattamente questo jobs act e quali siano i punti in discussione, nel senso che una persona con scarsa attitudine per il gossip, ma un certo interesse alla comprensione dei contenuti, potrebbe anche infischiarsene di quello che si dicono fra loro Renzi, Bersani e Camusso, ma voler comprendere cosa effettivamente è proposto nel decreto per formarsi una propria opinione.

Tormenti e difetti dei blogger

Benché a rigore di logica ampliare il proprio pubblico di lettori non sia propriamente un imperativo categorico, casomai ipotetico, almeno secondo Immanuel Kant (il quale però non risulta abbia mai curato un blog in vita sua) bene dicevo: malgrado questo, riuscire ad acquisire visibilità è uno dei grandi tormenti di chi fa blogging e certamente il primo dei suoi imperativi categorici. Nessuno oserà contraddirmi in questo: quali che siano i motivi per i quali ci occupiamo di curare un blog siamo perennemente a caccia di lettori, convalide di ogni genere, anche morali e condivisioni in tutti i social.

Molti siti on line in effetti rappresentano attività commerciali e promozionali di vario genere di prodotti: alimenti, tecnologie, automobili, abbigliamento, attività, uffici o studi per offerte di servizi di tipo professionale e quindi con una funzione essenzialmente di tipo promozionale  (prodotti finanziari, tecnologici, culturali o  di specifiche prestazioni d'opera in ambito lega…

La guerra giusta: combattere la fame!

Due giorni fa, il 16 settembre, fa la FAO (Food and Agricolture Organization of the United Nations) ha pubblicato il suo ultimo rapporto sul problema della fame e della denutrizione nel mondo: attualmente risulta che sono 805 milioni le persone  che soffrono di denutrizione cronica, circa una persona su nove. Il dato, benché tutt'ora troppo elevato, è da considerarsi positivo nel senso che è stata registrata una riduzione del numero di persone sotto alimentate di ben 100 milioni negli ultimi 10 anni e di 200 milioni nel confronto con l'anno 1992. Questo farebbe ben sperare per il raggiungimento dell'obiettivo di sviluppo del millennio, ovvero dimezzare il numero di persone che soffrono la fame entro il 2015. Dei paesi in via di sviluppo sono 63 quelli più virtuosi, che cioè hanno già raggiunto questo obiettivo.
La possibilità di ottenere una nutrizione adeguata è migliorata in America Latina ed in Asia meridionale favorendo la possibilità di accedere a fonti alimentari an…

I dolcificanti artificiali favoriscono diabete ed obesità

Da oggi tutti coloro che si sforzano di dimagrire o di prevenire l'insorgenza di un diabete sarà meglio che il caffè lo prendano amaro e non solo, sarà anche meglio che evitino tutte le bibite cosiddette a zero calorie dove vengono appunto utilizzati dolcificanti artificiali non calorici: queste sostanze infatti non solo non servono a prevenire l'obesità ed il diabete, ma anzi potrebbero divenirne causa per via dell'alterazione prodotta nella flora batterica intestinale.

Questa in sostanza la conclusione di uno studio pubblicato ieri su Nature:non è la prima volta che l'argomento della potenziale dannosità dei dolcificanti artificiali viene affrontata, ma oggi lo studio presentato dai ricercatori sembra abbastanza completo ed attendibile nelle metodologie e risultati.
Le ulteriori conferme richiederanno una regolamentazione dell'uso dei dolcificanti nell'industria alimentare in ragione del danno che tali sostanze possono produrre.

Il sonno della ragione

Il piccolo Encefalotto, che la madre Ment-ina aveva battezzato a quel modo in onore delle antiche leggende (quelle di Lancillotto per intenderci) era un bambino vivace e curioso, anche troppo a volte: si intrufolava dappertutto e non di rado capitava di trovarlo addormentato nei posti più impensati, dopo aver perso ore a cercarlo inutilmente.
Lui era così, gli piaceva dormire ed anche nascondersi nei posticini tranquilli a pensare,  perciò si addormentava senza neanche accorgersene, con grande apprensione di Ment-ina che non riusciva più a trovarlo da nessuna parte.
Guai però quelle volte  che Ment-ina riusciva a metterlo a letto da bravo bimbo, nella sua cameretta: allora lui cominciava a protestare di non avere sonno, pretendeva che Ment-ina restasse con lui e gli leggesse per mille volta la solita fiaba.

Si trattava di un libro un pò magico dove i personaggi si andavano materializzando sempre più concretamente con l'aumentare del numero di ripetizioni della storia ed il cresce…

Prospettive di cura per l'Amiotrofia spinale

L'Amiotrofia Spinale, anche detta Atrofia Muscolare Spinale o SMA è una malattia rara che colpisce una persona su 6.000 con diversi gradi di gravità (I-II-III) ed è legata ad una degenerazione primitiva dei motoneuroni nelle corna anteriori del midollo spinale.
La gravità è legata alla precocità di esordio e della evoluzione: fino ad oggi non esiste una cura efficace nel trattamento di queste patologie, ma attualmente il National Institute of Health ha elencato la SMA tra le malattie per le quali si attende prossima una cura efficace in seguito ad alcuni studi che hanno consentito l'individuazione di principi attivi capaci di bloccare l'espressività del gene danneggiato.

La rivista Human Molecular Genetics ha pubblicato di recente uno studio condotto presso l'Università del Missouri da Christian Lorson: il nuovo farmaco è un oligonucleotide ed è stato sperimentato su modelli animali (topi) di SMA, dove sembra risulti molto efficace.
Il principio è quello di "repr…

Muoiono ogni giorno 17.000 bambini al di sotto dei 5 anni

Circa 17.000 bambini al giorno: questo è il dato della mortalità infantile diffuso ieri dall'OMS e relativo alle statistiche rilevate nel 2013. In realtà si tratta di un dato molto positivo, come entusiasticamente sottolineato dalla Organizzazione Mondiale della Salute in quanto nel confronto con il 2012 la mortalità infantile risulta ridotta di 200.000 unità e tra il 1990  ed il 2013 l'indice si è praticamente dimezzato, praticamente la mortalità al di sotto dei cinque anni si è ridotta del 49%.
Purtroppo sono ancora 6.300.000 i bambini deceduti nel 2013 ed in maggioranza si tratta di morti che sarebbe stato possibile evitare con una prevenzione adeguata. Di questi 2.800.000 sono piccoli nel primo mese di vita, il che rimanda alla promozione in tutti i paesi di una sufficiente assistenza al parto ed al funzionamento dei necessari servizi materno infantili. Da rilevare che tra i fattori che contribuiscono a determinare la morte la denutrizione è presente in almeno la metà dei…

Handicap e sessualità: cos'è l'assistente sessuale?

Alla ribalta negli ultimi tempi l'argomento sesso per i disabili. Fino ad oggi la cosa è stata trattata nei colloqui privati con i genitori ed i diretti interessati: se ne legge e discute da tempo, ma ultimamente la sensibilità verso questo genere di tematica va crescendo come  sembra testimoniare anche un recente ed  interessante servizio di Repubblica e tutte le varie trattazioni e testimonianze anche personali che capita di leggere in rete.
Il motivo di questo intensificarsi dell'interessamento dei media per la sessualità dei disabili sta nella introduzione in alcuni paesi del Nord Europa di questa discussa figura professionale dell'assistente sessuale. In effetti ciò di cui si vuole parlare è appunto e soprattutto  questo, infatti a Bologna sta per decollare  un corso di formazione specifico, per iniziativa di Fabrizio Quattrini, psicologo e promotore col gruppo lovegiver  di un progetto di legge presentato in Parlamento per il riconoscimento della figura professionale…

Lo spettro autistico: cosa cambia per i genitori

L'introduzione del DSM 5 si propone probabilmente di semplificare e rendere più appropriate le categorie diagnostiche in uso nella patologia psichiatrica. Oggi vorrei soffermarmi sul cosiddetto disturbo dello spettro autistico: prima della introduzione di questo nuovo concetto, il DSM IV classificava i disturbi generalizzati dello sviluppo in:


disturbo autisticodisturbo di Rettdisturbo disintegrativo della fanciullezzadisturbo di Aspergerdisturbo generalizzato di sviluppo non altrimenti specificato  Attualmente nel DSM 5 le ultime quattro categorie sono soppiantate dalla dizione:
disturbi dello spettro dell'autismo e le caratteristiche del quadro clinico, che può essere effettivamente molto differente a seconda dei casi, emergono sia dalla definizione del livello di gravità, valutata sulla base della entità della compromissione comunicativa e sociale, nonché sulla presenza, intensità e persistenza di comportamenti ristretti e ripetitivi e sia dalla presenza o meno di alterazioni…

Istat: si riducono le ore di lavoro

Dopo le valutazioni negative  arrivate ieri all'azienda Italia dall'OCSE e da S&P che hanno ridimensionato le aspettative del Pil italiano prevedendone un ulteriore calo, oggi giungono i rilievi trimestrali dell'Istat per il secondo trimestre 2014  relativi agli indicatori di lavoro nelle imprese ed il monte orario lavorato in questo secondo trimestre risulta in riduzione dello 0,4% rispetto al trimestre precedente.
Meno lavoro è uguale a meno produzione  e quindi calo del Pil, in particolare la riduzione delle ore lavorate  per ciascun dipendente è dello 0,3% rispetto al trimestre precedente (per arrivare alla riduzione complessiva dello 0,4 quindi deve essersi ridotto il numero dei dipendenti, magari pensionati o licenziati) mentre nel confronto tendenziale vale a dire in paragone allo stesso periodo del 2013, si registra un incremento delle ore lavorate pro capite dello 0,7 (dunque chi conserva il posto lavora di più).

Gli apostrofi ed i refusi nel paese della Crusca

Al terzo chilometro d'inchiostro dopo la quarta svolta a sinistra, il generale Calamaio ha disposto un posto di blocco: della cosa si occupa l'appuntato Pennino in collaborazione col suo partner Cancellino.
I Refusi, tuttavia, messi in allerta dallo spione Scarabocchio, si sono infilati negli anfratti più nascosti delle penne per sfuggire agli accurati controlli di polizia del paese di Crusca.

I più piccoli contano di salvarsi, specialmente gli apostrofi travestiti da virgole ed immigrati clandestinamente dalla terra di Pasticcio: è risaputo infatti che l'appuntato Pennino lavora troppo e sonnecchia spesso per cui non è difficile menarlo per il naso, ma il giovane Cancellino grazie ad una sua personale e brillante iniziativa, è riuscito a scovare un'intera colonia di accenti,  virgole ed apostrofi tutti mischiati insieme ed infilati sotto un tubo di scappamento.

Ecatombe nel Mediterraneo: 700 migranti annegati negli ultimi giorni

Secondo una informativa diffusa oggi dall'OIM sarebbero complessivamente 700 le persone morte negli ultimi giorni in seguito ai naufragi delle imbarcazioni di fortuna che  traghettano i migranti dall'Africa e dal Medio Oriente verso l'Europa: l'orrore dei trafficanti di uomini si è spinto fino ad affondare volontariamente un barcone con a bordo almeno 500 emigranti. Si tratta del naufragio di cui si è parlato la scorsa settimana al largo delle coste maltesi, il resoconto dei fatti è quello raccontato da due giovani superstiti di nazionalità palestinese.

Primo giorno di scuola: scenografie e reminiscenze

Oggi si sono riaperte le scuole agli studenti in una quindicina di regioni italiane: un evento del quale il capo del governo ha voluto sottolineare l'importanza invitando ciascun ministro a visitare una scuola e riscuotendo in questo, a quanto pare una notevole adesione. Tutti i ministri a scuola, dunque (e speriamo che stavolta imparino qualcosa): Renzi ha visitato a Palermo la scuola intitolata a Don Pino Puglisi, di cui ricorre oggi tra l'altro l'anniversario di morte,  infatti il sacerdote fu ucciso a Palermo proprio il 15 settembre del 1993 per mano della mafia.

Renzi dice che ci sono 149.000 precari nella scuola da assumere finalmente con un contratto regolare ed oggi parte anche la consultazione on line del Miur sulla proposta governativa di riforma scolastica, il progetto detto la buona scuola: fino al 10 Ottobre sarà possibile partecipare alla consultazione intervenendo nel dibattito ed avanzando le proprie proposte.

Meccanismi neurobiologici alla base dell'autismo: scoperto il circuito "altalena"

Una ricerca della California Institute of Technology pubblicata di recente sulla rivista Cell ha individuato alcuni circuiti neuronali che sarebbero capaci di regolare specificamente gli aspetti sociali del comportamento. Lo studio, ripreso anche da Sciencedaily, è stato condotto sui topi ed i meccanismi responsabili di questi aspetti della condotta sono localizzati nell'amigdala (una parte dell'encefalo deputata alla regolazione emozionale) dove sono state individuate due distinte popolazioni neuronali:

i neuroni cosiddetti sociali che sono di tipo inibitorio, GABAergicied i neuroni asociali, eccitatori, il cui trasmettitore è il glutammato.

Clean up a Torre Del Greco

Questa mattina a Torre Del Greco (Na) a partire dalle 10,30 circa si è svolta una delle  iniziative del gruppo clean up cittadino: la pulizia è stata avviata nel quartiere di Santa Maria La Bruna all'interno dei piazzali della locale stazione FS. Si tratta di un gruppo di giovani ed alcuni meno giovani che già da circa un anno stanno portando avanti un rilevante sforzo di sensibilizzazione della opinione pubblica locale e dei responsabili della amministrazione comunale riguardo all'eterno problema dei rifiuti e della pulizia in città. Stamattina le persone presenti all'appuntamento sono  una ventina: alcuni ragazzi indossano la divisa degli scout, ma il gruppo aggrega attivisti di diversa estrazione tra ecologisti, animalisti e sinistra locale.

C'è speranza: il WMO registra un recupero dello strato di Ozono

La buona notizia è stata comunicata il 10 settembre: secondo la valutazione del WMO il pianeta Terra avrebbe imboccato la strada giusta che potrebbe portare ad un recupero dello strato protettivo di ozono atmosferico. 
L'ozonosfera è quello strato dell'atmosfera terrestre che ha la proprietà di assorbire alcune radiazioni nocive provenienti dal sole, nello specifico parliamo di radiazioni ad alta frequenza (ultravioletti) che vengono almeno in parte bloccati dallo strato di ozono: l'assottigliamento e la formazione di cosiddetti  buchi dell'ozono, dovuti ad inquinanti ad effetto distruttivo sull'ozonosfera hanno da tempo allertato gli studiosi, ma sembra che ora, grazie ad una azione concertata a livello internazionale sia possibile un recupero nei prossimi decenni.

La valutazione è positiva da parte di 300 studiosi della materia: si tratta della prima pubblicazione in quattro anni dall'inizio di un programma di contenimento della emissione di inquinanti nociv…