Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Dicembre, 2014

Buon anno!

Un augurio per un felice 2015 a tutti gli amici ed i lettori affezionati che seguono con interesse il blog Chaos.
Buon nuovo anno a tutti.

Manifesto per l'end game del tabacco in Italia

Si mobilitano le istituzioni della Sanità Pubblica per chiedere un programma di prevenzione e sensibilizzazione finalizzato al cosiddetto end game per il tabagismo in Italia entro il 2025.
Altri paesi europei dispongono già di programmazioni ad hoc e l'Unione Europea chiede anche all'Italia una iniziativa ed una programmazione mirata.
Il manifesto tabacco end game pubblicato il 9 dicembre, è disponibile on line, per le eventuali adesioni.
Secondo i dati dell'inchiesta Doxa-Iss in Italia abbiamo 11,3 milioni di fumatori, che rappresentano il 22% di tutta la popolazione, 6,2 milioni sono di sesso maschile ed i rimanenti 5,1 milioni sono invece donne, rappresentando rispettivamente una prevalenza del fenomeno nei rispettivi generi del 25,4% e 18,9%. Gli ex fumatori sono invece 6,6 milioni dei quali 2 milioni donne e 4,6 milioni uomini.

Italia: economia stagnante. Cala la fiducia dei consumatori

L'anno 2014 si è ormai praticamente concluso ed è stato segnato per tutta la sua durata in Italia da gravi difficoltà economiche estese alla popolazione ed al mondo dell'impresa: al momento non si rilevano segnali incoraggianti nella direzione di una ripresa.
L'unico dato realmente positivo, nella valutazione di bilancio annuale, che ne presenta oggi l'Istat, è quello relativo all'andamento della economia statunitense, che prima o poi potrebbe riuscire a funzionare da traino nel quadro dell'economia internazionale.
Il quadro d'insieme appare comunque frammentario e disomogeneo nei diversi paesi:

Mare d'inverno (poesia)

La tempesta del mare tiene in ostaggio la vita di chi ne sfida la furia: resta l'attesa, la speranza apprensiva, la parola volata nel vento e sbattuta con violenza contro il cupo della coltre chiusa  avviluppata alla volta del cielo. 
Puntini distanti sull'orizzonte, affaccendati verso una salvezza, canto smorzato nella mente ed il petto nudo offerto al gelo umido dell'aria, finché giunga il tepore di casa.

Mare d'inverno

Gioventù violenta: per l'80% sono coinvolti i maschi

Ogni anno nel mondo si registrano200.000 omicidi fra i giovani di età compresa fra i 10 ed i 29 anni: si tratta quasi della metà (il 43%) di tutti gli assassini che avvengono su scala globale.
Per l'80% si tratta di vittime di sesso maschile: in effetti sia le vittime che gli assassini sono prevalentemente di sesso maschile. 
La violenza dunque è un problema che riguarda soprattutto gli uomini, probabilmente per le  caratteristiche educative che in ogni civiltà differenziano le aspettative,  gli insegnamenti impartiti e gli stili di vita sociale in base al genere di appartenenza, anche se alcuni aspetti legati alla genetica ed alle influenze ormonali possono condizionare la presenza di una maggiore aggressività nei soggetti di sesso maschile.

L'esame di realtà ed il governo Renzi

"Si arrenderanno all'improvviso, quando non potranno più negare la realtà. 
Per adesso noi al lavoro"

Si legge questo oggi sul profilo twitter di Matteo Renzi, capo del nostro governo. 
Affermazioni a dir poco stupefacenti: in realtà persistono le polemiche sulla legge di stabilità, passata con lavoro notturno al Senato il  20 dicembre e quindi in corsa anche alla Camera il 22. 
Ad onor del vero è dubbio che tutti i votanti siano riusciti effettivamente a leggere per intero la legge,tenuto conto della tempistica: verosimilmente il voto ha corrisposto ad una logica di schieramenti ed a considerazioni politiche di natura diversa rispetto ai contenuti del decreto legislativo, insomma a scatola chiusa. 

41.000 bambini vittime di omicidio ogni anno

Le cronache della vigilia e del giorno di Natale sono state piene della vicenda della madre marchigiana, Deborah Calamai, che la sera della vigilia ha accoltellato il  figlioletto di 13 anni, Simone Forconi a San Severino in provincia di Macerata. Un evento di atrocità inaudita, comprensibile solo alla luce della patologia mentale della madre, ma non si tratta certo di un episodio isolato.
Appena il 7 dicembre scorso in provincia di Varese un padre, Giuseppe Basso ha accoltellato ed ucciso il figlio quindicenne ed a pochi giorni di distanza in provincia di Ancona, un operaio trentottenne, Daniele Antognoni ha ucciso il figlioletto insieme con la moglie. 
Tutto questo nel mentre si continua ancora a parlare dell'omicidio del piccolo Loris trovato cadavere in un canale in provincia di Ragusa, con la prospettiva di una prossima scarcerazione della madre, Veronica Panarello, fortemente sospettata, ma non condannata fino a questo momento.
Le cronache sono quasi quotidianamente punteggiate…

La diaspora dei cinque stelle

Sono complessivamente ad oggi 26 i parlamentari e militanti a cinque stelle, che di volta in volta o sono stati espulsi a furor di popolo del web pentastellato o si sono ritirati e dimissionati per crisi di coscienza e disaccordo con le linee non sempre comprensibili e coerenti del movimento.
La costante che caratterizza invariabilmente qualsiasi defezione, comunque motivata, è la gogna mediatica e non, che i fuoriusciti devono subire da parte dei vecchi compagni,  esposti ed additati dai comunicatori e vertici del movimento: dalla sera alla mattina diventano feccia disonesta, corrotta e venduta. Si finisce sempre per scovare qualche scontrino misteriosamente scomparso o qualche restituzione irregolare e/o  mancata, sicché tutto diventa regolarmente riconducibile ad un gretto tornaconto economico. Nella valutazione ufficiale del movimento non vi sono idee, critiche o pensieri in questi abominevoli disertori, ma solo avarizia ed avidità: il cliché è noto e si ripete con gli stigmi di un…

Dolcezze natalizie: migliaccio e struffoli (ricetta)

Spero per voi, cari amici, che siate riusciti a superare senza incidenti ed indigestioni la cena della vigilia di ieri ed il pranzo di Natale di oggi: immagino che pochi di voi abbiano ancora voglia di sentir parlare di cibo, eppure nel giro di pochi giorni arriveranno San Silvestro e capodanno e dovremo cominciare tutto daccapo, nel frattempo vi suggerisco di tenervi leggeri e di osservare una dieta strettissima, limitandovi a nutrirvi di avanzi come ogni buon randagio che si rispetti.

Considerata la situazione e la tempistica di questo post, è solo a scopo puramente speculativo e culturale, giusto per tenerci aggiornati sulle tradizioni culinarie nostrane, che ora vi parlerò di due prodotti dolciari tipici della nostra regione e pressoché imperativi di questi tempi: parleremo prima del migliaccio e poi degli struffoli.

Campania: la regione a più elevata mortalità in Italia

Il 18 dicembre il Ministero della Salute ha presentato al Parlamento la relazione sullo stato di salute del nostro paese nel biennio 2012 e 2013: in generale la situazione sanitaria della nazione viene letta in chiave positiva, tenuto conto del fatto che per l'anno 2012 notoriamente gli italiani si sono posizionati primi in Europa per longevità, con una aspettativa media di vita alla nascita di 79,6 anni per gli uomini ed 84,4 anni per le donne. 
Al riguardo il Ministero sottolinea anche che anche l'aspettativa di vita media per le persone che hanno raggiunto i 65 anni rimane tra le più alte in Europa con dati rilevati per il 2012 di 21,8 anni ancora per le donne e 18,3 anni per gli uomini.
Si riduce linearmente la mortalità infantile analizzata nel quinquennio dal 2006 al 2011, passando dal 3,4 per 1.000 nati vivi nel 2006 al 3,1 per 1.000 nati vivi nel 2011.

Crisi dei consumi: chiudono le imprese ed anticipano i saldi

La Confcommercio lancia l'ennesimo allarme sulla crisi dei consumi: nei primi 10 mesi di quest'anno c'è stata una inarrestabile moria delle imprese del settore terziario.
Secondo i dati dell'osservatorio Confcommercio sulla demografia delle imprese, il bilancio tra la nascita di nuove aziende e la chiusura di altre risulta negativo con 78.000 imprese in meno nel periodo che va da gennaio ad ottobre di quest'anno: il dato è peggiore di quello relativo allo stesso periodo dello scorso anno, a sua volta con il segno meno, quando si registravano 76.489 imprese in meno. Per quest'anno in particolare si registra:

Abbracciarsi fa bene alla salute

Che il benessere psichico sia salutare non è una nuova scoperta, però in passato si è studiato soprattutto l'effetto negativo dello stess sullo stato di salute generale e sull'incidenza di alcuni disturbi somatici, tra i quali soprattutto quelli del sistema cardiocircolatorio. 
Molto meno studiato invece fino ad oggi l'effetto benefico della serenità,  del benessere e soprattutto delle diverse forme di espansività affettive, come gli abbracci ed i baci: a questo riguardo comunque qualcosa ha cominciato finalmente a muoversi.

I disabili nella scuola italiana: la fotografia Istat

Nell'anno scolastico 2013/14 le scuole italiane elementari e medie inferiori, sia  pubbliche che private hanno accolto complessivamente 150.000 alunni con una disabilità certificata e pertanto con esigenza di specifici supporti alla integrazione:  di questi 85.000 erano  iscritti in una classe di scuola primaria ed i rimanenti 65.000 nella secondaria di primo grado, rispettivamente il 3% ed il 3,8% della totalità degli alunni iscritti.
Nella indagine Istat sono state valutate tre aree fondamentali di autonomia:
locomozione autonoma, ovvero deambulazione e spostamentialimentazioneigiene personaleRisulta che il 21% dei ragazzi disabili non ha acquisito un adeguato livello di autonomia in almeno uno di questi tre settori, mentre l'8% manca completamente di autonomia in tutte e tre le funzioni. Le diagnosi più frequenti sono: ritardo mentale, ovvero disabilità intellettiva disturbi del linguaggiodisturbi dello sviluppoIl numero degli insegnanti di sostegno si è incrementato di 6.000 u…

Inizia l'inverno: il doodle di Google

Oggi secondo il nostro calendario entra l'inverno: la data dovrebbe corrispondere al solstizio d'inverno, benché il nostro calendario presenti ogni anno una sfasatura di alcune ore rispetto all'evento astronomico, ragion per cui abbiamo gli anni bisestili ogni quadriennio, quando cioè la somma delle sei ore annuali totalizza le 24 ore, ovvero una intera giornata.
Non poteva mancare il doodle di Google  a celebrare la ricorrenza: una graziosa scenetta animata col pupazzo di neve ed i bambini buffamente tondi, imbottiti coi loro giacconi  che giocano nella neve.

La fiaba di Natale

Tanti anni fa, in una contrada di campagna sperduta in un paese lontano, vivevano due piccoli fratellini, che però non riuscivano mai ad andare d'accordo: a dire tutta la verità non facevano altro che litigare. Litigavano per tutto: per una palla, per la bicicletta, per il posto a tavola e perfino per chi doveva parlare prima e quando litigavano restavano ad urlare anche per ore e finivano invariabilmente per accapigliarsi e tirarsi calci, pugni e graffi. 
La povera mamma era costretta a passare la metà del tempo della sua giornata a dividerli perché non si facessero male ed a rimproverarli, ma i due malandrini, invece di ravvedersi erano capaci di litigare anche per i rimproveri della mamma, accusandosi l'un l'altro e prendendosela quindi anche con la madre, che secondo loro non riusciva a capire chi avesse ragione e chi torto.

Pensieri nella notte (poesia)

I pensieri alla sera scorrono nelle menti stanche: nessun controllo, nessun sentiero, né strada gli viene tracciata ed essi allora rivelano la propria natura. Privati del centro di gravità mentale, si muovono aggregandosi e disgregandosi al capriccio minuscolo di forze insignificanti, centellinando l'aria, elettrone per elettrone e sfiorando la distesa magmatica delle emozioni a creare mulinelli confusi, fughe centrifughe, agglomerati assurdi ed affascinanti. 
Possono divenire un tormento per chi teme il disordine o se ne lascia trascinare, uno strano ricordo per chi sogna, il proprio filo di scarica a terra per chi li usa in efficienza, la dimensione creativa per chi li vive: ciascuno ha la sua chiave ed ogni chiave non apre che una porta....

Pensieri nella notte

Sul far della sera (poesia)

Quando scende la sera ed ogni cuore desidera il calore della sua casa, tutto scorre sotto la superficie e nessun pensiero prende forma, lasciandosi solo pervadere dalle sensazioni più semplici e svuotandosi inavvertitamente col calare del sole. 
L'ora delle creature fantastiche di grandiosa inconsistenza, presenze che traspaiono agli occhi fino alla mente prive di emozione, colmando ogni cosa del loro silenzio, insegnando a ciascuno a tracciarne il senso nascosto e creato a sbriciolarne il conforto.


Sul far della sera

148 anni dalla nascita di Vasilij Kandinskij

Google ha dedicato oggi il suo doodle al 148° anniversario della nascita di Vasilij Kandinskij: il pittore infatti nasceva a Mosca appunto il 16 dicembre del 1866. 
Il doodle di Google in fondo è un buon pretesto per rendere attuale di volta in volta un pezzetto di cultura e di storia e vale sempre la pena di approfittarne: il doodle presentato oggi è come sempre un simpatico lavoro di grafica che utilizza uno stile astratto per riscrivere ancora una volta con creatività mirata la parola Google.
Kandinskij approda all'astrattismo dopo una sua personale sperimentazione pittorica e comincia a produrre dipinti astratti, ovvero svincolati dalla fedeltà a soggetti reali nel 1910 col suo primo acquarello in stile astratto.

IVG: i dati Istat ed il legittimo dubbio

Secondo le rilevazioni Istat nel 2012 in Italia sono state effettuate 103.191 interruzioni volontarie di gravidanza, con una riduzione rispetto al 2011 di 6.850 interventi: è il dato tra i  più bassi  in Europa con un tasso di 7,6 Ivg per 1.000 donne in età fertile fra i 15 ed i 49 anni.
Il dato in sé potrebbe avere valore positivo se significasse che il numero degli aborti si fosse effettivamente ridotto, magari per una migliore prevenzione contraccettiva, ma probabilmente non è così: l'Istat conteggia le Ivg registrate nelle strutture pubbliche, ma evidentemente non quelle che avvengono nel privato e non vengono pertanto né segnalate né conteggiate nella statistica.

Alcohol prevention race

Si sta tenendo in questi giorni, in programma dal 14 al 17 dicembre, al Palazzo dei Congressi di Roma, il forum internazionale per la salute, organizzato dal Ministero e dall'ISS: ieri c'è stato l'alcohol prevention race, una gara di corsa alla sua 13° edizione ed intitolata alla sensibilizzazione e prevenzione del consumo di alcolici nei giovani ed oggi il Congresso su alcol e giovani.
Secondo i dati dell'ISS attualmente un milione di giovani, di cui la metà minorenni e pertanto al di sotto dell'età legalmente consentita, si espongono al rischio salute legato al consumo di bevande alcoliche.

La teoria dell'idiozia maschile: evidenze scientifiche

Una certa competizione di genere nella specie umana esiste da sempre, sicché se voi oggi affermate che gli uomini sono degli idioti, avete molte probabilità di raccogliere il consenso o quanto meno di suscitare la divertita approvazione della maggior parte delle donne: il fatto è che, a quanto pare, la cosa è stata oggetto di uno studio scientifico abbastanza serio (forse) pubblicato pochi giorni fa, l'11 dicembre, sulla prestigiosa rivista British Medical Journal. L'articolo, effettivamente godibilissimo, è una open source, che vale la pena di leggere: si tratta di una ricerca, condotta nel nord dell'Inghilterra da Daniel Lendrem, Denis William Lendrem et al. sui vincitori del cosiddetto Darwin awards negli ultimi 20 anni, dal 1995 al 2014.

Scatta oggi la nuova etichetta alimentare UE

Da oggi entra in vigore la nuova etichettatura per i prodotti alimentari stabilita dalla normativa UE.
La Coldiretti saluta la nuova normativa, la cui applicazione decolla appunto oggi nel giorno di Santa Lucia, come una propria vittoria:
"Il pressing Coldiretti in Europa ha dato buoni risultati"
recita il comunicato ed in effetti le nuove etichettature dovrebbero tutelare i consumatori, proteggendoli da adulterazioni ed informazioni ingannevoli e quindi favorire i prodotti di qualità del "made in Italy". In breve l'attuazione delle nuove regole europee sulle etichette (Reg. UE 1169/2011) ci offrirà i seguenti vantaggi:

Il mito di Medea. Madri che uccidono i figli

Esiste uno stereotipo culturale, secondo il quale la maternità è la più ineffabile delle gioie ed inoltre fanciullezza e giovinezza sono età felici e spensierate.
Le cose stanno così in realtà soprattutto nei ricordi e nelle idealizzazioni che ciascuno di noi riesce a farne in età diverse della propria vita, ma naturalmente se lo chiedete agli adolescenti o ai giovani di oggi, spiace anche dirlo, ma troverete ben pochi ragazzi che non siano preoccupati, in ansia per il proprio futuro, arrabbiati con i familiari e/o l'intera società e se d'altro canto vi capitasse di chiacchierare con una giovane madre in una situazione in cui ella non tema di essere giudicata e non si senta pertanto in dovere di mettere in primo piano il proprio amore (dato per naturale e scontato: guai non provarne!) per dimostrare la propria dignità di persona, di donna e di madre e rendersi insomma socialmente accettabile, allora vi accorgereste che la maternità al pari dell'adolescenza, ma anzi a suo mo…

Riscaldamento globale: le bolle di metano dal Pacifico

Secondo uno studio condotto presso l'Università di Washington da Evan Solomon, il riscaldamento dell'oceano Pacifico sta gradualmente liberando notevoli quantità di metano dai fondali marini.
Il metano a sua volta è un gas ad effetto serra e pertanto la vaporizzazione nell'aria del gas in grandi quantità rischia di accelerare il processo di riscaldamento.
Lo studio è stato pubblicato di recente sulla rivista Geophysical Research Letters e si è avvalso di numerose campionature al largo della costa di Washington: il gas si trova in strati solidificati sottoforma di idrato di metano a determinate profondità e temperature, ma se gli strati di profondità intermedia si riscaldano allora l'idrocarburo viene liberato come gas.

Sciopero generale, ovvero: principi di geometria euclidea

La matematica è l'anima di tutto e soprattutto della politica: in tempo di elezioni, tutti stanno a fare le conte dei voti e dei seggio poltrone che dir si vogliano, con capacità di calcolo tanto complesse da fare invidia alle signore di rimpetto che a fine mese mettono alla prova le scarse competenze acquisite nel corso di studi della scuola primaria ed eroicamente tentano la mission impossible, ovvero quella di far quadrare i conti familiari.
Il guaio è che i soldi non ci stanno ed, essendo oggetti inanimati e pertanto diversamente intelligenti rispetto agli esseri umani, non si lasciano ipnotizzare dalle propagande e dalle belle parole in tivù (a differenza degli elettori) e di conseguenza se non ci stanno non ci stanno e basta, contrariamente ai voti che invece, avendoci le giuste amicizie si comprano con 50-80 euro a famiglia.

Trasporti: la top ten delle linee peggiori secondo Legambiente

L'anno 2014 volge al termine e si chiude con notizie sempre più allarmanti sulla povertà e sulla qualità della vita degli italiani: oggi arriva la top ten di Legambiente sulle peggiori linee di trasporto in Italia, pubblicata nell'ambito della campagna Pendolaria.
Il malfunzionamento di queste linee  ha reso sempre più complicata la vita quotidiana di migliaia di pendolari e studenti che ogni giorno si servono dei trasporti pubblici su gomma e dei treni per raggiungere le scuole, le Università ed i luoghi di lavoro.

Dove andrà a finire tutta la plastica degli oceani?

Più di 250.000 tonnellate di plastica galleggiano sulla superficie dei mari: il dato pubblicato ieri su PloS One è il risultato di stime ottenute attraverso 24 spedizioni effettuate tra il 2007 ed il 2013 nei mari dell'Australia, nella baia del Bengala e nel Mediterraneo. 
Secondo gli autori dello studio (Marcus Eriksen, Laurent Lebreton et al.) la quantità reale delle plastiche, stimata utilizzando un modello oceanografico di dispersione dei detriti in superficie consisterebbe di 5.250 particelle per un peso complessivo di 268.940 tonnellate.

Una app per prevenire e curare l'ictus

Ictus 3R è il nome di una applicazione gratuita utilizzabile su smart phone e pc studiata dai ricercatori del Cnr in collaborazione con l'Università di Firenze che si propone di aiutare a riconoscere tempestivamente i primi sintomi di ictus cerebrale così da facilitare l'intervento medico immediato e ridurre i danni prodotti dagli accidenti cerebrovascolari.
Le persone, ovvero gli utilizzatori della app vengono messi in condizione di cogliere già le prime avvisaglie così da poter reagire nel modo più corretto e nei tempi di maggiore efficacia.

Il racconto dei nonni (poesia)

Esisteva una volta nelle case di campagna il braciere: era un contenitore in rame o di ottone che veniva riempito di carboni,  acceso e poi poggiato su un supporto di legno: vicino al calore si sedeva l'anziano della famiglia ed intorno di solito i bambini che a sera sono sfaccendati ed attendono la cena. Era allora che il nonno raccontava le sue storie: erano vicende avvincenti che incantavano e risucchiavano in un altro mondo appartenente al passato che sembrava materializzarsi nell'aria densa dell'aura di calore che univa in un cerchio incantato le generazioni in vita più distanti.
Potevi vedere la polvere delle strade sollevata dalle ruote dei carri e la gente muoversi nella nuvola sognante del pathos intrecciato alla memoria del nonno. Rivivere magicamente nello stesso sentire ogni vicenda ed imparare ad amare ed essere la nostra storia.

10 dicembre. Giornata mondiale dei diritti umani

Oggi ricorre la giornata mondiale dei diritti umani: una celebrazione fissata al 10 dicembre di ogni anno in omaggio alla data della Dichiarazione universale dei diritti umani proclamata dall'ONU il 10 dicembre 1948. Una ricorrenza che rappresenta l'occasione per portare avanti campagne di sensibilizzazione contro la violenza e la tortura.
L'OMS per l'occasione presenta il rapporto globale sulla violenza di stato 2014: sono 475.000 le persone uccise nel 2012 e per gli uomini di età compresa fra i 15 ed i 44 anni, vale a dire per gli adulti giovani, la terza causa di morte è proprio l'omicidio.

Le vittime privilegiate di violenza sono logicamente i soggetti in condizioni di maggiore debolezza sia fisica che sociale per la frequente posizione di dipendenza da altri, in altre parole le donne ed i bambini sono le vittime più frequenti di forme di violenza che non necessariamente giungono all'assassinio: il 25% dei bambini ha subito qualche forma di abuso fisico, come…

1,4 milioni di bambini italiani in assoluta miseria

Dati preoccupanti quelli che emergono nell'Atlante dell'infanzia,  ripresi oggi sul sito di Save the Children: si tratta delle rilevazioni più recenti relative alle condizioni dell'infanzia in Italia.
Un milione e 400.000 bambini si trovano in condizioni di cosiddetta povertà assoluta, vale a dire che vivono all'interno di nuclei familiari che non riescono a far fronte alle spese essenziali per l'alimentazione,  l'alloggio i bisogni educativi e la salute. Il 37% dei bambini abita in città normalmente prive di spazi aperti ed adatti alle attività ludiche e sociali dell'infanzia, il 50% delle scuole non hanno il tempo pieno.

VITE PRECARIE

A proposito di crisi e precariecco un doccione, ovvero l'incarnazione in architetturadel precario. CitandoWikipedia:
"Il doccione è la parte finale del tubo o canale di scarico esterno di una grondaia. Ha lo scopo di canalizzare il deflusso dell'acqua piovana accumulata nelle gronde o sui tetti impedendo che questa, scorrendo lungo i muri li danneggi o penetri nelle fondazioni"...
Così precario eppure così utile, o anche utile proprio perché in quella posizione da"aiuto cado!!"

Istat: Italia paese di emigranti

Secondo i dati pubblicati oggi dall'Istat in Italianel 2013 è considerevolmente aumentato il numero degli emigranti, mentre contestualmente si riduce il numero degli immigrati, che a loro volta preferiscono rientrare in patria.

I numeri della emigrazione 2013: sono 126.000 le cancellazioni dall'anagrafe per l'estero, con un aumento secco di 20.000 unità rispetto al 2012. L'aumento è legato prevalentemente allo spostamento di cittadini italiani che fanno registrare 82.000 cancellazioni nel 2013 contro le 68.000 del 2012 con una crescita del 21%. L'aumento comunque riguarda anche se in misura più contenuta le cancellazioni di stranieri residenti che passano dai 38.000 del 2012 ai 44.000 del 2013 con un incremento del 14%. Detto in termini semplici e chiari: gli italiani emigrano e gli stranieri se ne vanno.

Informazione e politica in Italia. Rapporto Demos

Significativa ed in qualche misura intrigante la ricerca pubblicata oggi da Demos che ha studiato la correlazione tra le variabili rappresentate nella popolazione italiana dall'area di appartenenza politica con i mezzi di informazione utilizzati: il presupposto da cui si parte è quello che ormai l'informazione è ibrida ovvero ottenuta in parte attraverso la rete, le testate on line ed i social, in parte attraverso la televisione ed ormai in minore misura dalla carta stampata, giornali sia quotidiani che settimanali oppure infine attraverso la radio.

Allarme Unicef: 2014 anno devastante. 15 milioni di bambini coinvolti nelle guerre

Condanna senza appello da parte dell'Unicef per l'anno 2014: a causa dell'estendersi ed inasprirsi di diversi conflitti nel mondo, si calcola che ben 15 milioni di bambini siano stati trascinati in situazioni di guerra, subendone il terrore e la violenza. Bambini reclutati con la forza per essere usati come soldati, rapiti od uccisi nelle scuole, comprati, venduti e ridotti in schiavitù, bambini orfani privati delle loro famiglie e di un tetto, bambini abusati sessualmente e violati in ogni diritto, eppure se ne parla poco.
Secondo Anthony Lake, direttore Unicef, l'attenzione dei media è catturata prevalentemente da problemi diversi, mentre 230 milioni di bambini vivono in aree di conflitto armato e quotidianamente rischiano la vita, la salute, il diritto ad una educazione e crescita serena, il diritto alla istruzione.

Muore sul palco l'artista Mango: sessant'anni di musica

Muore durante uno dei Suoi Spettacoli musicali al Pala Ercole di Policoro a Matera nel corso di un concerto intitolato alla solidarietà ed alla integrazione.Aveva sessant'anni, compiuti il ​​6 novembre: era originario di Lagonegro in provincia di Potenza ed aveva iniziato la sua carriera artistica Nel 1975 col  primo album per la RCA, "La mia ragazza è un gran caldo".
Cantautore, musicista, compositore ed in fondo un pò poeta, è stato stroncato da un infarto fulminante ed è giunto già privo di vita in ospedale: ha fatto in tempo a scusarsi garbatamente col Suo Pubblico: "Scusate, non mi sento bene"quindi è venuto meno.

L'acqua al Docscient festival 2014

Nel contesto del Docscient festival 2014, in corso a Roma già dal 4 dicembre, domani si terranno due laboratori interattivi all'Orto Botanico per parlare di acqua con la partecipazione dell'ISS. 
Un primo intervento sull'argomento c'è già stato il 5 dicembre ed il 9 dicembre si tratterà delle caratteristiche organolettiche delle acque cittadine per uso domestico e dei controlli sulla rete idrica e sulla qualità delle acque.

Addio al corsivo: la Finlandia lo abbandonerà dal 2016

La Finlandia abbandonerà l'insegnamento del corsivo nelle scuole a partire dal 2016.
Qualcuno potrebbe pensare:
"Era ora!" 
e questo lo penseranno soprattutto coloro che hanno sempre avuto difficoltà a decifrare certe grafie illeggibili, come quelle dei medici sulle ricette, notoriamente  comprensibili solo ai farmacisti che hanno dimestichezza con la grafia dei medici e con le denominazioni farmacologiche, sicché  sono capaci di riconoscere intuitivamente la parola in base ad alcuni indicatori, come la sillaba iniziale, presenza di gambette in basso o braccia in alto nel contesto di quel che per altri aspetti somiglia soprattutto ad un elettroencefalogramma.

Lasagna con crema di zucca (ricetta)

Cari amici ed amiche, questa volta non potrete dire che io non sia riuscita a suggerirvi per tempo un menù per il vostro pranzo domenicale: come potrete notare fra pochi minuti, questa volta mi sono premurata in anticipo, sicché se la cosa vi incuriosisce, non avete che da provarla per verificare se sia o meno di vostro gradimento.
Cosa vi occorre? 

Che domande: ovviamente vi serviranno sia la lasagna che la zucca, ma anche ricotta e fior di latte, parmigiano o grana grattugiato, un filino d'olio di oliva, se piace qualche cucchiaio di besciamella, il vostro ruoto, il forno ed un pizzico di pazienza, ma anche di peperoncino.

Quasi la metà dei pensionati (41,3%) vive con meno di 1.000 euro al mese

La spesa per i trattamenti pensionistici aumenta: secondo i dati Istat, pubblicati ieri, nel 2013 la spesa per pensioni si è incrementata dello 0,7% rispetto al 2012 e la sua incidenza sul Pil a sua volta risulta in aumento dello 0,22%.

I pensionati del 2013 sono 16,4 milioni, con una riduzione di 200.000 unità rispetto al 2012, mediamente ciascun pensionato percepisce 16.638 euro l'anno, poco più della metà dei pensionati sono di sesso femminile (52,9%) e l'importo delle loro pensioni è mediamente più basso, pari a 13.921 annui contro la media maschile di 19.686 euro annui. Oltre la metà delle donne, il 50,5%, percepisce una pensione inferiore a 1.000 euro mensili e nelle medesime condizioni si trova poco meno di un terzo degli uomini, 31%.

La corruzione: il cancro della politica

Il tema corruzione è di scottante attualità fin dai tempi della operazione "mani pulite" che segnò la fine della prima Repubblica: già allora non si trattava certo di nulla di nuovo, le pratiche corruttive probabilmente si erano già insinuate da tempo e radicate a fondo nella vita politica nazionale, prima che pezzi di putridume cominciassero ad affiorare e rendersi visibili in superficie.
Allora fu un grande scandalo: chi fu costretto alle dimissioni, chi all'esilio, si: perché la concezione italiana della politica e della Repubblica erano ancora vergini eredità di una cultura classica a partire già dallo stesso linguaggio, la polis greca e la res pubblica latina.

48° Rapporto Censis: Italia società liquida

Alla sua 48° edizione la presentazione del  Rapporto del Censis sulla situazione sociale nel paese, mette in evidenza il clima di attendismo ed incertezza: l'Italia di oggi viene descritta come un paese liquido nel senso che "la maggiore fonte di liquidità  dell'Italia sono gli italiani" che tendono a risparmiare e conservare in depositi bancari e liquidità disponibile, perché il 60% degli italiani pensa che possa capitare a chiunque di cadere in povertà da un momento all'altro.
La tendenza ad accumulare risparmio trova la sua motivazione per il 45% dei casi per crearsi un paracadute in caso di imprevisti e disgrazie come perdita del lavoro o gravi malattie e nel 36% dei casi per "sentirsi sicuri" e con le spalle coperte.

Natale più povero: 41 euro in meno per gli acquisti

Secondo i dati rilevati quest'anno dalla Confcommercio, ogni famiglia disporrà di un budget più limitato per i consumi nel periodo delle festività natalizie: a conti fatti si tratterebbe di 41 euro in meno per ciascun nucleo familiare.
Il 72,7% degli italiano prevede di vivere quest'anno un natale in tono minore, ma l'85,2% non rinuncerà ai regali.

Vivere con la disabilità: criticità sociali e sanitarie

Cosa è la disabilità e cosa comporta conviverci?
Per disabilità si intende la compromissione di una o più funzioni, tali da implicare una limitazione della possibilità di integrazione ed autonomia sociale. Attualmente la disabilità viene classificata attraverso le codificazioni ICF considerando anche la risultante tra le limitazioni funzionali dell'individuo e gli adattamenti o meno e compensazioni eventualmente fornite dall'ambiente.

Lo spirito del Natale

Si avvicina il Natale: una festa dedicata ai bambini, a chi apre gli occhi sul mondo per la prima volta. La celebrazione della nascita e della famiglia raccolta nell'evento lieto e sofferto al tempo stesso. 
La speranza nel futuro ed in quanto sopravviverà a noi stessi giace sulla paglia di un presepe di cartapesta. Siano le speranze di ogni madre care al Creatore, le scelga fra ogni altra preghiera e ne lenisca  la pena e l'apprensione. Siano la storia, il ricordo, gli affetti andati e l'amore che ancora ne aleggia, la ricchezza donata ai bambini, il loro giorno, quello spirito confuso di gioia e rimpianto da conservare nel cuore.

Lo spirito del Natale

119 anni dalla nascita di Anna Freud

Non  passa inosservato il simpatico doodle che Google oggi ha dedicato al 119° anniversario della nascita di Anna Freud: era  una figlia d'arte, diciamo così, essendo la figlia di Sigmund, ma in quanto donna si dedicò alla cura dei bambini, quindi all'applicazione della teoria psicoanalitica nella età infantile.
Anna nacque a Vienna proprio il 3 dicembre del 1895 e visse a lungo: morì ad 87 anni infatti, il 9 ottobre del 1982 a Londra.
In effetti sopravvisse più di 20 anni a Melanie Klein,  un'altra nota psicoanalista infantile  (30/3/1882-22/9/1960) con la quale ebbe a scontrarsi per le diverse concezioni teoriche, nelle cosiddette Controversial discussions che si tennero a Londra fra il 1940 ed il '42.

Bullismo: un fenomeno in crescita

Dal primo fino al 21 dicembre è in corso la campagna di Telefono Azzurro contro il bullismo: una iniziativa mirata alla sensibilizzazione ed alla raccolta di fondi per sostenere iniziative concrete mirate ad arginare il fenomeno. Secondo i dati raccolti dalla organizzazione si tratta di un fenomeno in costante crescita: attualmente il 35% degli adolescenti riferisce di essere stato vittima di qualche forma di bullismo ed in un caso su tre si tratta di episodi che avvengono in ambito scolastico.

Galletti alla UE: "Non ti pago"

Gian Luca Galletti è bolognese di nascita e, come noto, è il nostro ministro dell'ambiente nominato nel governo Renzi dal 22 febbraio di quest'anno. Politicamente appartiene all'area della UDC.
Non è un parente di Eduardo De Filippo, ma usa proprio una battuta famosa di una delle sue più esilaranti commedie:
Non ti pago!
Questa in sostanza la risposta che pensa di dare alla UE che ha comminato all'Italia una multa salatissima di 40 milioni di euro immediati e 42,8 milioni ogni sei mesi di ulteriore ritardo nella messa in sicurezza ed eliminazione delle discariche abusive presenti sul territorio nazionale.

Vaccino antinfluenzale: test negativi

L'informativa del Ministero della Salute raccomanda la vaccinazione antinfluenzale in tutti i soggetti a rischio: ogni anno l'influenza stagionale miete circa 8.000 vittime solo in Italia e non vaccinarsi per le persone a rischio è molto più pericoloso che farlo!
On effetti l'Aifa e l'ISS comunicano che al momento sono risultati del tutto negativi i test effettuati sui lotti di vaccino sospetto e bloccato nei giorni scorsi dall'Agenzia del Farmaco Italiana.
I test fino ad ora effettuati sui lotti di vaccino bloccato hanno dimostrato 'innocuità dei sieri vaccinali, l'assenza di tossine e la conformità delle preparazioni nella composizione e contenuto di antigene necessario alla immunizzazione.

Il ritorno alla terra

Una buona notizia oggi arriva dalla Coldiretti: nel settore agricolo l'occupazione nel terzo trimestre 2014 è aumentata dell'1,5% praticamente si registra una rivalutazione delle attività imprenditoriali agricole con una tendenza positiva specialmente nel settore del lavoro indipendente.
L'aumento del lavoro agricolo in Italia è tuttavia distribuito disomogeneamente nelle diverse aree del territorio nazionale: in particolare l'interesse per la terra ed il corrispondente aumento di persone occupate nel settore si registra al nord ed al centro, mentre al sud l'occupazione agricola risulta in leggera riduzione.