La disoccupazione giovanile al 43,9%

I dati pubblicati dall'Istat oggi parlano di una disoccupazione ancora in crescita soprattutto per le donne ed i giovani: si tratta delle statistiche riferite al mese di novembre 2014.
Il numero complessivo dei disoccupati sale a 3 milioni e 457 mila, 40.000 in più rispetto al mese precedente corrispondenti ad un  + 1,2% rispetto ad ottobre 2014 ed addirittura + 8,3% nel confronto su base annua. Convertendo le percentuali in numero di persone si tratta di 264.000 unità in più rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso.
Il tasso di disoccupazione ha raggiunto il 13,4% con una crescita dello 0,9% su base annua.
Coerentemente calano gli occupati, che sono attualmente 22 milioni e 310 mila.
Il tasso di disoccupazione giovanile per la fascia d'età compresa fra i 15 ed i 24 anni ha raggiunto il 43,9% con un aumento dello 0,6% rispetto ad ottobre e del 2,4% nel confronto annuo.
I ragazzi in cerca di occupazione sono 729 mila.

Nell'ambito di tutta la popolazione in età lavorativa, vale a dire tra i 15 ed i 64 anni, rimane sostanzialmente stabile il tasso degli inattivi al 35, 7%: sono coloro che pur senza un lavoro non hanno fatto alcun tentativo o ricerca di occupazione nell'ultimo mese.
La crescita della disoccupazione colpisce maggiormente il sesso femminile: in novembre si riduce infatti il numero degli occupati di sesso maschile dello 0,1% ma dello 0,4% per le donne sia nel confronto mensile che annuo e parallelamente la disoccupazione aumenta dello 0,4% per gli uomini, ma addirittura del 2,1% per le donne in termini congiunturali, mentre nel confronto tendenziale le percentuali sono rispettivamente del + 6,1% per gli uomini e del + 10,9% per le donne.
Il tasso di disoccupazione femminile sale al 14,6% in aumento di 1,3 punti percentuali nel confronto annuo.
GIOVANI
Nella fascia d'età fra i 15 ed i 24 anni i giovano che lavorano sono 934 mila, stabili rispetto ad ottobre, ma in discesa dello 0,9% rispetto allo scorso anno: praticamente 8.000 ragazzi in meno che hanno perso il lavoro o comunque non lavorano più.
I giovani inattivi sono 4 milioni e 304 mila. Il tasso di inattività in questa fascia d'età è del 72,1% e tende ad una lieve flessione sia su base mensile che annua.
Nel prospetto conclusivo sintetico dell'Istat per la fascia d'età 15-24 abbiamo:
  • tasso di occupazione: 15,6%
  • tasso di disoccupazione: 43,9%
  • incidenza dei disoccupati sull'intera popolazione 15-24: 12,2%
  • tasso di inattività: 72,1%
Il tasso di disoccupazione viene calcolato sulla parte di popolazione attiva, ovvero occupata o in cerca di lavoro, l'incidenza rappresenta la percentuale in rapporto all'intera popolazione in questa fascia d'età. Una parte, però non valutata in questi  dati mensili, del 72,1% di giovani inattivi sono evidentemente ragazzi ancora impegnati in un percorso di studi.




Commenti

Post popolari in questo blog

Le sette (vere) poesie più brevi al mondo

Dalla parte dei bambini

L'altalena (poesia)

Esiste la cattiveria? Cosa significa essere cattivi? Come accade e come difendersi?

Chi pecora si fa, il lupo se la mangia