Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Maggio, 2015

Impresentabili: 12 in Campania

Rosy Bindi partorisce ieri (post-termine) a due giorni dalle votazioni  la lista dei candidati impresentabili per le prossime elezioni regionali e non senza imbarazzo, dobbiamo prendere atto del fatto che dei 16 nomi elencati tra gli impresentabili perché ritenuti responsabili (anche se non condannati in via definitiva) di reati gravi, ben 12 sono in Campania dove brilla il candidato PD Vincenzo De Luca, già sindaco di Salerno e condannato in primo grado per abuso d'ufficio nella vicenda del termovalorizzatore di Salerno nomina project manager, condannato anche per diffamazione aggravata contro Travaglio, ma con altri procedimenti in corso (non ancora giunti a sentenza) per reati di abuso, truffa, associazione a delinquere, concussione, falso ideologico e lottizzazione abusiva.

31 maggio: giornata mondiale senza tabacco. L'impegno OMS contro il commercio illegale

Tra due giorni, il 31 maggio, ricorre la celebrazione della giornata mondiale senza tabacco: per l'occasione l'OMS si lancia nella crociata contro il commercio clandestino dei prodotti del tabacco.
Secondo l'informativa diffusa ieri sul sito della Organizzazione Mondiale della Salute, il commercio illegale dei prodotti del tabacco causa una perdita alle entrate statali nel mondo, stimata in 31 miliardi di dollari ed inoltre incide negativamente sulla salute della popolazione in generale e dei fumatori in particolare, oltre che rappresentare una fonte di reddito per i contrabbandieri ed i criminali che vivono  nella illegalità.

Dislessia: individuata una alterazione genetica responsabile

Da qualche tempo si parla molto dei cosiddetti DSA (disturbi specifici dell'apprendimento) specie in relazione alle normative di legge, che (non senza fatica) cominciano finalmente ad essere applicate in ambito scolastico per consentire ai bambini e ragazzi con questo disturbo di svolgere agevolmente il proprio percorso di studi, senza sentirsi discriminati e rimanere indelebilmente segnati nella propria autostima dall'esperienza dell'insuccesso scolastico.
Sappiamo che la dislessia, così come altri disturbi dell'apprendimento, può presentare una incidenza familiare e pertanto alcuni filoni di ricerca si sono concentrati appunto nella individuazione dei correlati genetici del disturbo.
Ieri il nostro CNR ha diffuso la notizia  della pubblicazione di uno studio italiano condotto da diversi ricercatori facenti capo sia allo stesso CNR che alle Università di Pisa e di Milano, dove è stato indagato il ruolo di un locus genetico (DCDC2) che risulta alterato nel 20% dei disl…

L'aria bene comune al centro dell'Assemblea OMS: 8 milioni di morti l'anno per inquinamento

La prima delle tre risoluzioni con cui si è conclusa ieri l'Assemblea dell'Organizzazione mondiale della salute riguarda le politiche necessarie alla prevenzione dei gravi danni alla salute conseguenti all'inquinamento atmosferico: ogni anno si contano 4,3 milioni di morti per l'inquinamento dell'aria interna e 3,7 milioni per l'aria esterna. Per la prima volta l'OMS affronta l'argomento come un problema primario per la salute umana, ma come riuscire fattivamente a migliorare la situazione attuale?

Un involucro vuoto

L'involucro vuoto qui da noi a Napoli viene denominato pacco: in realtà la parola in questa specifica accezione ha un significato diverso da quello abitualmente in uso nella lingua italiana comune, nel senso che di solito la parola è riferita ad un imballaggio o confezione di un qualche contenuto, viceversa nel nostro caso viene indicata una scatola o altra forma di contenitore ben confezionato al cui interno però manca il contenuto atteso.
Il pacco di solito non è del tutto vuoto nelle pratiche di vendita truffaldina, in quanto deve giocoforza contenere qualcosa che si avvicini al peso dell'oggetto che l'incauto compratore si aspetterebbe di trovarci dentro: solo nel caso il peso dell'oggetto sia irrisorio e non apprezzabile alla percezione immediata, può passare che il pacco sia effettivamente del tutto vuoto.

La sinistra masochista

Secondo Wikipedia da alcune statistiche rilevate nel 1998 sulla prevalenza di destrimani e mancini, risulta che il 7-10% della popolazione adulta è mancina e che la cosa è più frequente nel sesso maschile.
Io faccio parte del 90-93% che invece è destrimane, essendo anche il mio sesso femminile, fino a prova contraria.
Questa circostanza oggi mi ha permesso di cogliere, almeno a livello intuitivo, il senso dei proclami del nostro premier Renzi, che di fronte alle defezioni ed alla crescente dissidenza interna al PD parla di masochismo della sinistra.

Un sospetto ce l'avevo anch'io da quando Renzi è diventato segretario infatti: il fatto è che con la segreteria di Renzi sono state rottamate falce e martello, ma si è aperta l'era del chiodo e martello e qui entra in gioco il mio essere destrimane che mi ha permesso di capirlo.

Segnali positivi: in crescita i nuovi contratti di lavoro e la produzione industriale

Continuiamo a parlare di crisi e di lavoro: ricordiamo tutti che appena il 30 aprile scorso, una decina di giorni fa, proprio alla vigilia della festa del lavoro, l'Istat ha diffuso un dato poco confortante sulla crescita della disoccupazione (tasso del 13% con aumento nei 12 mesi del + 4,4% e disoccupazione giovanile al 43,1%) tuttavia pochi giorni fa, l'8 maggio, la stessa Istat ci ha fatto sapere di un timido aumento della produzione industriale in marzo (+ 0,4% rispetto al mese precedente, + 0,3% nel confronto trimestrale col trimestre precedente, ma - 0,1% nel confronto col medesimo periodo dell'anno scorso): in effetti fin qui si tratta di variazioni poco significative e rispetto alle quali è necessario attendere che venga a definirsi un andamento tendenziale, prima di esprimere giudizi.
Il dato invece comunicato oggi dall'Inps e del tutto in controtendenza rispetto all'aumento della disoccupazione consiste nell'aumento del numero di contratti di lavoro s…

Un pensiero per mia madre (poesia)

Oggi è la festa dei bimbi e la dolcezza di ogni  giovane madre, che vede recapitarsi un fiore, un cartoncino, una cianfrusaglia qualsiasi colma d'affetto: una restituzione piccola, quanto immensa della gioia e della vita trasmessa e curata in un bambino. 
Nulla può essere reso ad una madre, ma possiamo custodirne l'amore e riempirne il mondo.




Mamma

Il parlamentare e il pensionato

Due notizie che imperversano in questi giorni sono la decretata incostituzionalità della legge Fornero che bloccava le pensioni con l'attuale necessità di risarcimento e poi l'approvazione della norma che blocca il vitalizio ai parlamentari condannati. Da diverse parti sono state sottolineate le differenti modalità utilizzate sul piano politico e legislativo per affrontare le due  problematiche.

Nel caso dei politici condannati si è cercato di tutelare la loro libertà (ivi inclusa quella di delinquere) senza che questo per sé comportasse necessariamente il blocco del vitalizio, sono stati selezionati per la sanzione solo i reati più gravi, ovvero con pena prevista superiore a 2 anni per i reati di mafia e terrorismo e pena prevista superiore a 6 anni per reati come concussione, peculato et similia: se poi consideriamo che resta da attendere il 3° grado di giudizio e che coloro che rubano molto hanno di che pagare avvocati eccellenti, si capisce che si tratta di un provvedimento…

Riabilitazione dopo il carcere: una necessità per la vita

La carcerazione dovrebbe rappresentare per l'individuo un percorso di maturazione nella prospettiva di un soddisfacente reintegro sociale dopo lo sconto di pena. Con questo non si intende ignorare il fatto che realisticamente alcuni soggetti sono quanto meno molto difficili da riabilitare, né che il periodo di detenzione per chi ha commesso crimini costituisce anche un tempo durante il quale la società viene tutelata dalla reiterazione di atti delinquenziali da parte dello stesso soggetto. D'altro canto se all'uscita dalla prigione l'individuo non ha acquisito la capacità di reinserirsi e se non sono stati affrontati e superati i nodi problematici alla base della condotta delinquenziale, è probabile che la persona in questione riesca comunque a danneggiare altri ed anche se stessa. In effetti in uno studio recentemente pubblicato su The Lancet Psychiatryla mortalità nella popolazione di ex detenuti risulta considerevolmente più elevata che nella popolazione generale, m…

Bartolomeo Cristofori: il doodle a 360 anni dalla nascita

Chi era Bartolomeo Cristofori?
Un artigiano dotato di inventiva e di talento, nato a Padova il 4 maggio di 360 anni fa, nel 1655: si occupava della fabbricazione di clavicembali e viene considerato l'inventore del pianoforte, perché è stato il primo a pensare di sostituire nel clavicembalo al sistema di pizzicamento della corda quello dei martelletti. Cristofori lo chiamò gravicembalo con il piano ed il forte, dato che la tecnica del martelletto consentiva di ottenere un suono di intensità diversa a seconda della pressione esercitata sul tasto.

Quanto costa in Europa l'inquinamento dell'aria

Secondo uno studio recentemente diffuso dall'OMS, l'inquinamento atmosferico costa ai paesi europei 1.600 miliardi di dollari l'anno per le 600.000 morti premature e le malattie causate dai veleni presenti nell'aria che respiriamo. La stima è riferita a dati raccolti per l'anno 2010 e si tratta del primo studio sull'argomento svolto nelle regioni europee. I risultati sono stati pubblicati dall'OCSE in occasione del meeting tenutosi dal 28 al 30 aprile ad Haifa in Israele.

1° maggio 2015: cosa fare per il lavoro?

Oggi è il primo maggio, tradizionalmente la festa dei lavoratori: una lunga storia ed una lunga scia di sangue per la conquista dei diritti e della dignità dei lavoratori, una storia tuttavia che sembra appartenere ad un passato remoto in quest'epoca di reazione e regressione di tutto ciò che rappresenta un diritto della persona umana come tale, vale a dire quella che non possiede nulla e che perciò non ha alcun valore per ciò che ha, ma soltanto per ciò che è.
Ieri, alla vigilia della festa dei lavoratori, l'Istat ha diffuso i dati (avvilenti) sull'andamento del mercato del lavoro in marzo: già in febbraio c'era stato un calo dell'occupazione, ed in marzo il trend persiste con una ulteriore diminuzione dello 0,3% rispetto al mese precedente ed altrettanto (-0,3%) anche rispetto a marzo del 2014, mentre la disoccupazione cresce dell'1,6% rispetto a febbraio e raggiunge il tasso globale del 13% con un aumento nei 12 mesi del 4,4%.

Nei giovani tra i 15 ed i 24 ann…