Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Febbraio, 2016

Parto cesareo sospettato per predisporre alla leucemia infantile

In Campania si registra la più elevata percentuale di parti operativi: il 62,3% contro una media del 35,9% a livello nazionale ed un piano sanitario ministeriale che prevede di ridurre tale percentuale al 20% . Perché tanti parti cesarei? Esistono naturalmente diverse componenti che condizionano la scelta dell'intervento, proviamo ad elencarle, lasciando a chi legge la riflessione dell'importanza di ciascuna di esse nel determinare la decisione:
Si vogliono evitare le eventuali complicazioni del travaglio, in chiave di medicina cosiddetta difensiva, in modo da evitare in caso di danni al feto, cause legali.Si vuole evitare la biblica maledizione del dolore del parto: prospettiva angosciosa per alcune donne, specie se molto giovani e psichicamente fragili.Si vuole poter programmare data ed ora della nascita in modo da poter organizzare i propri impegni, senza dover star dietro ai tempi imprevedibili del parto spontaneo.Si vuole guadagnare sul parto, essendo quello operativo megli…

Torre Del Greco: Consiglio Comunale contro la chiusura del Maresca

Il consiglio comunale monotematico sulla situazione dell'Ospedale Maresca, tenutosi al Palazzo Baronale il 26 febbraio scorso, ha approvato unanimemente un documento col quale si chiede di conservare il presidio ospedaliero cittadino in ottemperanza alle normative di legge, che garantiscono la presenza di presidi ospedalieri per bacini di utenza dagli 80.000 ai 150.000 abitanti: il documento e la richiesta sono indirizzati al Presidente della giunta regionale della Campania, al Commissario straordinario alla Sanità ed al Commissario straordinario della ASL Na 3 sud, nel cui ambito ricade la struttura ospedaliera.

Unioni civili: penalizzati i magistrati ed i bambini

Il compromesso che alla fine è venuto fuori sulla legge per le unioni civili in particolare per le coppie gay, sotto alcuni aspetti lascia perplessi. Lo stralcio completo delle norme sulla cosiddetta stepchild adoption ha reso la legge utile e tutelante per i coniugi, ma non per gli eventuali figli dei  membri della coppia e carica sulla magistratura il compito di provvedere al vuoto legislativo in materia. L'aspetto della regolamentazione patrimoniale simbolizza abbastanza chiaramente la situazione: il coniuge ha diritto in caso di morte del/la compagno/a alla pensione di reversibilità ed al 50% dell'eredità, il coniuge sopravvissuto per contro non ha alcun dovere verso la prole del defunto, né questo "figlio" putativo, non consanguineo del partner sopravvissuto ha diritto di ereditare in futuro dal/la compagno/a del genitore: insomma sarà un orfano nullatenente, su quale ricade la vendetta sociale per la "colpa" di essere stato/a allevato/a da una coppia …

Il mistero della mamma scomparsa (parte tredicesima)

La vita di Leonarda a partire da quel momento fu un duro percorso in salita: cominciò a lavorare come bracciante e lavorava in nero, visto che non aveva neanche documenti e lei stessa non era in grado di risalire il sentiero della sua memoria fino alle proprie origini. In realtà anzi le accadeva di dimenticare spesso molte cose, specialmente quando aveva qualcuno dei suoi mancamenti: era una cosa che cercava di nascondere e dissimulare per quanto possibile, perché le era capitato anche di essere mandata via dal lavoro senza troppi complimenti, quando qualcuno si era accorto del suo problema. Non capitava spesso, ma specie se si sentiva affaticata o nei momenti in cui temeva, sperava, amava con tutta l'intensità delle forze del suo animo, allora le accadeva di vagare come in sogno, conversare con fantasmi sconosciuti, dimenticare ed estraniarsi del tutto da quanto le accadeva intorno: quando era sopraffatta dalle emozioni sveniva, ma questo solo di rado, per lo più viveva il suo so…

Torre Del Greco: il Consiglio Comunale non può riunirsi al Maresca

Autorizzazione negata all'ultimo momento: la prevista riunione del Consiglio Comunale al Maresca del 26 febbraio, dovrà svolgersi invece al Palazzo Baronale, come di consueto sempre alle 9,00. Il commissario straordinario della ASL Napoli 3 sud ha negato l'autorizzazione: la confusione disturberebbe i degenti ed il servizio di assistenza. Leggendo tra le righe, questo sembra voler dire che non si fa campagna elettorale a spese del SSN: meglio che ciascuno resti a casa sua.
Grande rammarico viene espresso dal sindaco, che interpreta la mancata autorizzazione come un voltafaccia dettato dall'alto e che, attraverso il suo ufficio stampa, ci fa sapere che, l'autorizzazione è stata prima concessa "tanto da permetterci perfino l'effettuazione degli opportuni sopralluoghi" e poi rimangiata in tutta fretta all'ultimo momento, sicché promette: "che la città risponderà a dovere anche a questa nuova chiusura nei confronti di chi si batte in difesa dell'O…

Torre Del Greco: Iniziative contro lo smantellamento dell'ospedale Maresca

Venerdì prossimo, il 26 febbraio, il Consiglio Comunale di Torre Del Greco si riunirà nei locali dell'Ospedale Maresca: da tempo ormai è in atto il progressivo smantellamento della struttura, inutili negli ultimi anni sono state le varie proteste dei cittadini e dei dipendenti, ma ora la ribellione della cittadinanza si è fatta sentire nuovamente proprio pochi giorni fa, il 16 febbraio, con presidi davanti all'ospedale,  per la ventilata possibilità di chiusura anche del reparto oncologico, tuttora attivo e funzionante presso il noscocomio. La decisione di riunire il Consiglio Comunale nei locali dell'ospedale venerdì prossimo, alle 9,00 del mattino, vuole evidentemente rappresentare un messaggio di solidarietà diretto ai dipendenti ed agli utenti della struttura.

Un vaccino per il mal di testa

Esistono tanti e diversi tipi di cefalea, che spesso curiamo con comuni analgesici, vale a dire farmaci non specifici, ma comunque spesso efficaci nel trattamento del disturbo: ora dal San Raffaele di Roma arriva per la prima volta una terapia mirata proprio esclusivamente all'emicrania. I ricercatori avvertono che il trattamento è riservato ai casi diagnosticabili come emicranie croniche, ovvero ricorrenza degli episodi per almeno 15 giorni al mese da almeno tre mesi consecutivi e che inoltre ai pazienti che desiderano accedere alla cura viene richiesto un monitoraggio attento degli episodi cefalalgici, il trattamento degli eventuali disturbi associati (ansia, depressione ed affaticamento) e la limitazione nell'uso di comuni antalgici.

L'ideatore dello stetoscopio celebrato oggi da Google

Oggi, ai tempi delle Tac, risonanze, radiografie, stratigrafie e quant'altro, Google celebra uno dei padri della semeiotica medica: l'inventore dello stetoscopio, un medico francese vissuto tra la fine del '700 e l'inizio dell'800, René Laennec. Per chi non ne avesse cognizione, andiamo a precisare che lo stetoscopio è quel grazioso oggetto col quale ancora oggi medici ed infermieri usano adornarsi il collo o riempire la tasca del camice.

L'uomo di Neanderthal annidato in noi può farci ammalare

Sappiamo che dentro ciascuno di noi c'è un po' del DNA dell'uomo di Neanderthal:  è scientificamente provato che  vi sono stati accoppiamenti ed incroci tra la specie homo sapiens e l'uomo di Neanderthal circa 50.000 anni fa e pertanto l'uomo moderno porta ancora piccole percentuali del patrimonio genetico di questi progenitori. Solo gli africani di solito non posseggono DNA del Neanderthal, perché  gli incontri e gli incroci sono avvenuti dopo che l'homo sapiens ha lasciato l'Africa, mentre gli europei e gli asiatici hanno nel loro patrimonio genetico mediamente una quota di 1,5% di DNA proveniente dall'uomo di Neanderthal.

Il primo Centro antiviolenza nella città di Torre Del Greco

Risulta attivo dal 9 febbraio, secondo l'informativa degli uffici comunali, il primo sportello anti-violenza dedicato alle donne, presente nel territorio di Torre Del Greco. L'iniziativa è stata resa possibile grazie ad  un finanziamento della Regione Campania e la gestione del Servizio è stata affidata alla Cooperativa Domi. Lo sportello d'ascolto è ubicato in viale Sardegna con tre ore di apertura quotidiana, dalle 9,00 alle 12,00. Il gruppo di lavoro impegnato nel progetto si compone di psicologa, psicoterapeuta, avvocato, educatrice professionale e sociologa ed infine personale deputato ad orientare al lavoro le utenti del servizio, ove richiesto e ritenuto necessario.

L'amore non basta... o forse si

Oggi tutti parlano d'amore, magari anche soltanto per dire che non è giusto parlarne solo oggi, però anche questi sedicenti anticonformisti si ricordano di dirlo appunto oggi: insomma è San Valentino ed in un modo o in un altro si parla di questo sui social, dunque parliamone! Bene: San Valentino è un martire della chiesa cristiana, morto per la sua fede il 14 Febbraio del 273 dopo Cristo, patrono degli innamorati e degli epilettici, insomma di quelli fuori di testa, per dirla in breve e la cosa non vi stupisca: il santo non è patrono dell'amore, che è una parola dai molti e profondi significati e diverse sfaccettature, ma proprio solo degli innamorati e fa una differenza, anche notevole. Consiglio la lettura di "Innamoramento e Amore" il celebre testo di Alberoni, per chi non lo conoscesse ancora, ma non soltanto, esiste infatti molta letteratura sull'argomento: uno dei problemi da affrontare consiste proprio nel fatto che nella nostra civiltà siamo abituati a

L'empatia è istintiva, ma può essere inibita e (forse) anche allenata

Sappiamo tutti che l'imitazione è la  forma più primitiva di comunicazione e di apprendimento nella specie umana, così come è ben nota l'importanza del volto umano nelle prime esperienze di relazione col mondo: il volto materno infatti è il primo  "oggetto" conosciuto dal bambino, il primo al quale reagisce ed il primo modello da imitare nella risposta del sorriso.
In realtà l'imitazione espressiva va ben oltre l'esperienza infantile: secondo uno studio pubblicato di recente su "Trends in cognitive sciences" della nota rivista scientifica Cell, l'imitazione espressiva del nostro interlocutore è un meccanismo che viene attivato automaticamente (vale a dire attraverso circuiti sottocorticali e quindi non volontari) quando percepiamo visivamente la mimica del volto che ci sta di fronte.