Chiudere gli occhi per percepire emotivamente l'altro

La nostra sensibilità nel percepire lo stato d'animo di chi ci sta di fronte, migliora ad occhi chiusi: questo è quanto risulta da uno studio pubblicato oggi dalla American Psychological Association. Secondo l'autore, Michael Kraus, limitarsi all'ascolto, escludendo le sensazioni visive, ci permette di valutare più accuratamente lo stato d'animo e le intenzioni dell'altro. Il lavoro è stato pubblicato sulla rivista American Psychologist e consiste di cinque esperimenti che hanno coinvolto 1.800 partecipanti allo studio: in ciascun esperimento i probandi dovevano interagire con altre persone o assistere ad una interazione sociale tra due individui. Ad alcuni gruppi è stato consentito di guardare ed ascoltare, ad altri di guardare soltanto, ad altri ancora di ascoltare senza vedere ed infine è stato anche provato l'ascolto di una voce neutra prodotta da un computer che leggeva il testo di un dialogo, ma senza le inflessioni e la modulazione abitualmente legate alle emozioni che accompagnano la produzione verbale. 

Mettendo quindi a confronto le interpretazioni in ciascun gruppo, Kraus ha concluso che il solo ascolto, eccettuando quello della voce del computer, è quello che consente una migliore empatia ed aiuta a decodificare lo stato d'animo altrui con meno errori: una eccessiva attenzione alla mimica del viso potrebbe, secondo l'autore, distrarre e rendere meno accurata la percezione delle inflessioni della voce ed inoltre la mimica facciale di una persona può essere controllata consapevolmente proprio per dissimularne lo stato d'animo. Se è vero che l'ascolto cieco migliora la sensibilità e l'empatia verso l'altro, questo spiegherebbe il perché dell'antico aforisma: "l'amore è cieco", ma  tutti gli studi sul linguaggio del corpo e la comunicazione non verbale rischiano non solo di essere svalutati, ma, stando a Kraus, di risultare pressoché inutili...

Commenti

Post popolari in questo blog

Le sette (vere) poesie più brevi al mondo

Ci sedemmo dalla parte del torto, visto che tutti gli altri posti erano occupati

Esiste la cattiveria? Cosa significa essere cattivi? Come accade e come difendersi?

Cercami (poesia)

La ricetta della domenica: il ritorno. Pasta alla puttanesca.